Quanto costerà ai cittadini serbi l’incentivo di 3000 dinari per vaccinarsi?

Secondo gli esperti di economia le finanze serbe risentiranno dell’annunciato incentivo di 3.000 per chi è stato vaccinato o sarà vaccinato entro il 31 maggio. Oltre al nuovo prestito, gli esperti ritengono che il Presidente dello Stato, Aleksandar Vučić, violi così i suoi poteri costituzionali.

Il Presidente della Serbia ha annunciato che, oltre all’assistenza precedentemente fornita, tutti coloro che sono vaccinati e hanno più di 16 anni, o che sono stati vaccinati con una o due dosi e tutti coloro che saranno vaccinati con almeno una dose entro il 31 maggio, riceveranno ulteriori 3.000 dinari dallo Stato.

“Sono scioccato dal fatto che il Presidente si presenti con tali proposte, considerando che non ha i fondi del bilancio della Serbia a sua disposizione per disporli come desidera. Le sue competenze costituzionali, secondo la mia interpretazione, non includono tale possibilità”, sottolinea l’esperto Šoškić ritenendo che non dovrebbe stimolare le persone a farsi vaccinare il denaro, ma l’educazione e la sensibilizzazione.

“Non è un modo per spendere i fondi del budget, che presumo vengano da alcune riserve. Questo è molto problematico. Come Paese, dovremo assumerci un debito aggiuntivo. Il nostro debito sul PIL sta già superando il 60%, quindi questa non è una buona direzione per il nostro debito pubblico. Tali misure possono solo gravare ulteriormente sulle finanze pubbliche del nostro Paese”, ritiene Soskic.

Ivana Pavlović di “Nova ekonomija” ritiene che lo Stato dovrà prendere in prestito quei soldi: “Probabilmente spenderemo parte del denaro se ci sarà qualcosa che rimane dalla vendita di “Komercijalna Banka”, e poi dovremo prendere in prestito il resto e restituire prima o poi quei soldi”, afferma la Pavlović, chiedendosi se sia saggio dare 3.000 a tutti o solo a chi veramente non ha nulla.

Skupo će nas koštati po 3.000 dinara za vakcinaciju

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

scroll to top