Quanto costa la settimana bianca nelle montagne serbe?

Una settimana bianca a Kopaonik, Zlatibor o Stara planina costa dai 250 ai 2.500 euro, a dicembre costa il doppio rispetto a gennaio e, oltre all’alloggio nella nuova stagione, aumenta anche il prezzo dello skipass.

Lo sci è normalmente considerato uno sport costoso, ma in questa stagione gli sciatori avranno maggiori spese perché il prezzo dello skipass e dell’alloggio nelle montagne serbe è in aumento. Come appreso da “Kurir”, gli alloggi stanno aumentando di prezzo dal 10 al 15 per cento, mentre i centri sciistici stanno preparando nuovi listini prezzi per lo skipass.

Dal 2000 fino alla scorsa stagione, il prezzo di uno skipass a Kopaonik è aumentato di circa il 100 percento. Il prezzo di uno skipass giornaliero dieci anni fa era di 15 euro, mentre nel 2021/22 di 33,2 euro. Uno skipass di sei giorni nel 2003 costava 69,4 euro, mentre l’anno scorso il prezzo era di 148 euro. Uno skipass per sette giorni costava 69 euro 10 anni fa e 164,3 euro la scorsa stagione.

A Zlatibor, uno skipass giornaliero la scorsa stagione sciistica costava 2.400 dinari (20 euro), uno skipass per sei giorni costava 9.600 dinari (80 euro) e uno skipass per sette giorni costava 10.500 dinari (90 euro).

L’anno scorso il prezzo di uno skipass giornaliero per Stara Planina era di 2.400 dinari (20 euro), quello di sei giorni di 9.600 dinari (80 euro) e quello di sette giorni di 10.800 dinari (92 euro).

Tuttavia, se si prenota la vacanza invernale con diversi mesi di anticipo, si possono ottenere sconti significativi. “Se state programmando una vacanza invernale quest’anno, è meglio prenotare a settembre o ottobre. Potrete ottenere uno sconto anche dal 30 al 40 percento. Se prenotate ora, pagate effettivamente cinque giorni per un soggiorno invernale di sette giorni e ricevete due giorni gratis” dice a Kurir Miloš Jovović, direttore dell’agenzia “Travelland”. Come dice lui, il suo consiglio ai clienti è sempre Stara planina perché “offre il miglior rapporto qualità-prezzo”.

Milan Lainović, vicepresidente dell’Associazione nazionale delle agenzie turistiche “Yuta”, afferma che molti alloggi invernali per le famose montagne serbe sono già prenotati. “C’è già un grande interesse e tutte le capacità verranno riempite abbastanza rapidamente. L’anno scorso le persone erano soddisfatte sia dell’alloggio che delle piste da sci. Inoltre, ci sono molte nuove capacità. Si consiglia di prenotare subito per via dello sconto e finché ci sono ancora posti. L’interesse è alto”, ha sottolineato Lainović.

Kopaonik detiene ancora il titolo di destinazione invernale nazionale più costosa. Su questa montagna, per sette notti per due persone in un appartamento privato a dicembre, si dovrebbero spendere in media 28.080 dinari, cioè circa 4.000 dinari al giorno. Se si decide ancora di andare in vacanza invernale a gennaio, dopo le vacanze di Capodanno e nel bel mezzo delle vacanze dei bambini e della stagione sciistica, si spenderà il doppio per lo stesso appartamento, fino a 54.720 dinari. Se la scelta è una sistemazione in hotel con mezza pensione per due persone, a dicembre costa 62.404 dinari, e per gli stessi sette giorni a gennaio ben 178.298 dinari.

https://www.kurir.rs/vesti/drustvo/4014845/koliko-ce-kostati-zimovanja-2023

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top