Quanti sono i disoccupati in Serbia?

Secondo i dati ufficiali la Serbia ha un tasso di disoccupazione del 9,9%, e il sondaggio condotto dall’Ufficio di Statistica li stima in circa 321.000 persone; il direttore del Centro per l’impiego nazionale, Zoran Martinovic, afferma però che saranno 600.000 i disoccupati che riceveranno i 60 euro dal governo, scrive “Danas”.

Martinović sottolinea che tutti coloro che erano nei registri del Centro per l’impiego fino al 15 aprile riceveranno l’aiuto a giugno. Ora circa 540.000 persone stanno attivamente cercando lavoro (registrati), più altre categorie e “quindi avremo 600.000 che possono contare su questo tipo di aiuto, il quale costerà allo stato 4,3 miliardi di dinari”.

Lo stesso ha osservato che c’è stato un grande aumento nel numero di richiedenti, spiegandolo con il desiderio dei disoccupati di ricevere i 60 euro, ma anche che c’è stata un’ondata di licenziamenti a gennaio e febbraio dopo la scadenza delle misure di aiuto di Stato, che vietavano i licenziamenti.

E’ chiaro come le statistiche a cui fanno riferimento i dipendenti pubblici di tanto in tanto, e soprattutto prima di alcune elezioni, non siano le stesse di quando si distribuisce il denaro per aiutare i disoccupati.

L’indagine sulla forza lavoro compilata dall’Ufficio di Statistica ha causato molte controversie sin dall’inizio, principalmente a causa della definizione che sono definite occupate tutte le “persone che hanno svolto almeno un’ora di lavoro retribuita nella settimana osservata, nonché le persone che sono occupate ma che erano assenti dal lavoro quella settimana (con garanzia di un ritorno)”.

Ciò è in linea con la metodologia internazionale, ma così si ignora la circostanza che un gran numero di persone in Serbia hanno un lavoro nero o grigio, per aiutare le aziende agricole a conduzione familiare, e tutte queste persone sono diventate “impiegate”. Pertanto, secondo l’indagine sulla forza lavoro, nel quarto trimestre del 2020 c’erano 486.000 occupati in modo informale.

Allo stesso tempo, il Centro per l’impiego conserva le sue statistiche, che erano la principale fonte di dati sulla disoccupazione. Nello stesso momento in cui l’Ufficio di Statistica ha evidenziato 321.000 disoccupati, alla fine di dicembre dello scorso anno il Centro ne ha mostrati 491.347.

Si può concludere che circa 170.000 persone si sono quindi registrate presso l’Ufficio in cerca di un lavoro o solo per motivi di assicurazione sanitaria, mentre allo stesso tempo alcune di loro lavoravano occasionalmente e illegalmente, con un contratto a progetto o simili.

https://www.021.rs/story/Info/Srbija/271792/Pomoc-od-60-evra-otkrila-gotovo-duplo-vise-nezaposlenih-u-Srbiji.html

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top