Qual è lo stato attuale delle relazioni russo-serbe?

Dall’inizio dell’attacco della Russia all’Ucraina, la Serbia ha esportato armi per un valore di 800 milioni di euro, come recentemente riportato dal Financial Times. Non è arrivata nessuna smentita dal presidente serbo Aleksandar Vučić.

Quando il sito web Nova ha riferito che la Russia era insoddisfatta dell’esportazione di armi serbe verso l’Ucraina e che ciò era stato chiaramente comunicato al presidente serbo durante la sua ultima visita a Mosca, il presidente ha attaccato i media, accusandoli di diffondere disinformazione, incluso il fatto che il diplomatico russo e vice ministro degli Esteri, Alexander Grushko, durante la sua ultima visita in Serbia, fosse insoddisfatto dell’argomentazione del presidente secondo cui la Serbia non poteva sapere dove finivano le sue armi una volta vendute.

Quando non ci sono argomentazioni e risposte concrete, il presidente attacca i media. Non una, ma due fonti completamente indipendenti hanno confermato ai giornalisti l’informazione sull’insoddisfazione della Russia per l’esportazione di armi serbe verso l’Ucraina. E non è la prima volta che la parte russa richiede risposte. “Credo che il problema più grande per il presidente sia che questa storia in qualche modo ha penetrato il suo elettorato. Questa è la sua base, queste sono le persone che sono a favore della Russia, che sono a favore di Putin”, ha detto Mihailo Jovičević, direttore e caporedattore del sito web Nova.

Un’altra informazione che segnala che le relazioni russo-serbe sono state danneggiate è il fatto che Putin non risponde alle chiamate di Vučić, mentre, d’altra parte, il presidente della Repubblica di Srpska, Milorad Dodik, si reca sempre più spesso a Mosca per incontri con il presidente russo.

L’ambasciatore russo in Serbia, Alexander Botsan-Kharchenko, ha respinto le speculazioni riguardanti il programma e l’agenda della visita di Grushko, senza menzionare né armi né Putin.

Il fatto che le armi non siano l’unico problema nelle relazioni russo-serbe è evidente dalla reazione della Duma russa, che ha ricordato i messaggi del presidente Vučić sull’amicizia storica e l’alleanza con l’America riguardo alla partecipazione americana nei bombardamenti della NATO del 1999.

(N1, 06.07.2024)

https://n1info.rs/svet/kakvi-su-odnosi-srbije-i-rusije-nase-oruzje-u-ukrajini-o-reakciji-putina-vucic-bez-konkretnih-odgovora/

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top