Putin e Vucic si incontrano a Mosca

Il presidente serbo Aleksandar Vucic e il presidente russo Vladimir Putin si sono incontrati ieri, in Russia, con il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov, e un assistente del presidente russo, Yuri Ushakov.

Vucic ha detto di aver parlato molto dettagliatamente de
ll’attuale situazione in Kosovo e Metohija con il suo omologo russo, nonché delle aspirazioni della Serbia, del ruolo che la Russia potrebbe svolgere e del tipo di sostegno che la Serbia si aspetta dalla Russia. 

“Tutto quello che ho chiesto, l’ho anche ottenuto… Abbiamo parlato per due ore in modo molto dettagliato. Abbiamo parlato del Kosovo da soli per 50 minuti. Ho parlato delle possibili situazioni se le provocazioni (da parte del Kosovo) continuassero e se ci fossero attacchi alla nostra gente in Kosovo. Abbiamo parlato della situazione nella regione, sia in Bosnia che nella Repubblica di Srpska, e della situazione dopo il referendum in Macedonia. Non esiste una questione regionale che non abbiamo analizzato in dettaglio”, ha detto Vucic dopo la riunione.

Vuoi aprire una società in Serbia in pochi giorni? Clicca qui!

L’agenzia russa ha citato Vucic dicendo che ha ringraziato il presidente russo per aver sostenuto l’integrità territoriale e la sovranità della Serbia.

Alla domanda se abbia detto a Putin del “piano di demarcazione”, Vucic ha detto di non avere nulla da dire sul piano che è stato respinto dai paesi dell’UE, dagli albanesi e dai serbi. “Ho pensato che fosse una soluzione razionale, ma nessun altro ha pensato la stessa cosa. Ho parlato con Putin della situazione, delle paure che ho se le provocazioni continuassero e se ci saranno stati attacchi alla nostra gente e alle loro proprietà in Kosovo “, ha spiegato Vucic.

Vucic ha anche “dato ottimi voti alla cooperazione di Mosca e Belgrado sull’arena internazionale e si aspetta che i due paesi rafforzino la cooperazione nel settore economico”, afferma il rapporto. “Abbiamo risolto un sacco di problemi concreti oggi, e non vedo l’ora di incontrare (Putin) a Belgrado presto”, ha aggiunto.

“La situazione nei Balcani occidentali è molto difficile, e la Serbia come Stato affronta numerose provocazioni ogni giorno”, ha detto Vucic durante l’incontro con Putin a Mosca martedì. “Siamo molto lontani da qualsiasi risoluzione sulla questione del Kosovo”.

I due leader hanno mappato “i passi futuri” nel negoziare un accordo con il Kosovo che comprenderebbe gli interessi di tutte le parti interessate nella regione, ha detto Vucic ai giornalisti dopo la riunione. L’ambasciatore della Russia in Serbia ha detto che il mese scorso Mosca ha sostenuto un accordo adatto per la Serbia.

“La Serbia manterrà la sua indipendenza, la Serbia manterrà la sua neutralità militare e la Serbia non ha intenzione di diventare un membro della NATO o di qualsiasi altra alleanza militare”, ha detto Vucic al Cremlino martedì sera.

Il presidente serbo ha anche detto che la sua controparte russa dovrebbe visitare la Serbia prima della fine di quest’anno.

Vucic ha concluso che si aspetta che la visita del presidente russo porti maggiori risultati economici, acceli la crescita del commercio estero tra i due paesi, aumenti il sostegno all’integrità territoriale della Serbia e il libero processo decisionale del paese.

https://rs.sputniknews.com/politika/201810021117370301-Sastanak-Vucica-i-Putina-u-Moskvi-/

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top