Pubblicate tutte le controversie dell’impresa cinese che costruisce le autostrade in tutta la Serbia

La società cinese China Communications and Construction (CCCC), incaricata per i lavori di costruzione multimilionari in Serbia, è stata collegata in diversi momenti alla corruzione, al maltrattamento dei lavoratori all’estero e a minacciare l’ambiente.

Questa società dovrebbe costruire l’autostrada Pozega-Preljina e la ferrovia Novi Sad-Kelebie, progetti del valore di circa 1,7 miliardi di dollari, per i quali il Parlamento serbo ha recentemente approvato il prestito con la banca cinese Exim.

Scopri i principali investimenti esteri in Serbia nel 2018: clicca qui!

Secondo i media, la CCCC impiega circa 120.000 persone e opera in 157 paesi in tutto il mondo. In Serbia, la CCCC e le sue filiali lavorano sulla sezione del Corridoio 11 Surcin-Obrenovac, hanno costruito il Ponte di Pupin a Belgrado e costruiranno un parco industriale nella capitale.

Tuttavia, questo gigante cinese è stato coinvolto in numerose controversie in Australia, Kenya, Sri Lanka, Tanzania e in altri paesi, secondo i resoconti dei media stranieri. Nel 2018, il Canada ha impedito alla CCCC di acquistare una società canadese per motivi legati alla sicurezza nazionale.

La società CCCC si trovava sulla lista nera della Banca Mondiale dal 2009 al 2017 a causa di “pratiche commerciali fraudolente”, il che significa che durante quel periodo non le è stato permesso di partecipare alla costruzione di alcun progetto finanziato dalla Banca Mondiale.

Nel 2016, una delle filiali della CCCC in Australia è stata accusata di negligenza nel controllo della costruzione di un ospedale pediatrico a Perth, con tetti contenenti amianto. Inoltre, sono stati riscontrati errori nel processo di approvvigionamento per questo lavoro, ma la CCCC ha negato di essere responsabile.

Secondo i resoconti dei media, le autorità in Tanzania hanno depositato accuse nei confronti di due funzionari governativi nel 2014, affermando che alla CCCC sia stato assegnato un contratto il cui valore è stato aumentato artificialmente a $ 523 milioni.

Il progetto è stato abbandonato dopo che le autorità hanno iniziato a porre domande sul suo prezzo, che era “il doppio rispetto al prezzo di progetti simili”, secondo il giornale Malta Independent.

Anche in Tanzania, la CCCC è entrata in conflitto con le autorità nel 2018, per presunto mancato pagamento delle tasse dopo aver completato la costruzione di 260 chilometri di strada in quel paese.

https://novaekonomija.rs/vesti/vesti-iz-zemlje/sve-kontroverze-kineske-firme-koja-gradi-puteve-%C5%A1irom-srbije?fbclid=IwAR3I56lGxMfXzkm-H7xRt7_Xgr6G7YeuWXhBieAObL3ngDl_oo9paJBx4-w

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
Altro... Australia, autostrada, Banca Mondiale, CCCC, Cina, frode
Conflitto tra Google e Huawei – Nessuna conseguenza per gli utenti di Huawei in Serbia

Il PIL pro capite della Serbia raggiungerà i $ 10,400 entro il 2023

Chiudi