Protic: “Il governo serbo è contro l’eurointegrazione”

L’ex Ambasciatore della Repubblica Federale di Jugoslavia e Serbia negli Stati Uniti e in Svizzera, Milan St. Protic, ha affermato che l’attuale governo sta deliberatamente ostacolando il processo di adesione della Serbia all’Unione europea (UE).

In un’intervista all’agenzia “Beta”, Protic ha detto che non è una sorpresa che la Serbia non abbia aperto un solo capitolo negoziale sulla via dell’integrazione europea nell’ultimo anno e mezzo.

“La Serbia non si è sforzata di soddisfare le condizioni prescritte per l’apertura dei capitoli, quindi l’epilogo era chiaro. Quello che è un elemento chiave nell’adesione della Serbia all’UE, e cioè la normalizzazione delle relazioni con Pristina, è fermo da molto tempo”. Ha aggiunto che questo “stato di cose” va bene per entrambe le parti, Serbia e UE.

“Sopraffatta dalle sfide interne, l’UE non è pronta per l’allargamento al momento. L’attuale governo in Serbia non è particolarmente favorevole all’adesione all’UE. Da qui questo status quo”, ha detto Protić.

Quando gli è stato chiesto come commenta il fatto che dal 2016 la Serbia non ha rispettato alcuna raccomandazione della Commissione europea in merito alle condizioni per l’adesione all’UE, Protic ha affermato che l’attuale governo non è mai stato sincero nel suo impegno nei confronti dell’UE.

“Ancor meno il governo crede veramente nei principi su cui si basa l’UE. I principi democratici, la nozione di libertà individuale e il corpus dei diritti umani gli sono estranei. Non crede nei cambi di governo e in elezioni giuste”, ha detto.

Alla domanda se le autorità serbe abbiano praticamente rinunciato all’obiettivo proclamato di preparare la Serbia all’adesione all’UE, Protic ha detto che non è mai stato il loro obiettivo.

“Hanno dichiarato questo obiettivo nel 2012 per vincere e arrivare al potere. Dopo è stato solo un brutto teatrino, un mimetismo dominante. In sostanza, loro sono tutti antieuropeisti, o per ignoranza, o per complessità, o per pregiudizio”, ha concluso Protic.

Protić: Vlast u Srbiji namerno opstruiše evrointegracije

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
Altro... eurointegrazione, Pristina, Protic
Lunedì i nomi dei nuovi Ministri

Vucic: “Vedremo se nel 2022 si terranno elezioni parlamentari straordinarie”

Chiudi