Proteste a Tirana: Vucic “persona non grata”

Proteste per l’arrivo del Presidente serbo Aleksandar Vucic sono in corso nella capitale albanese. Il Presidente serbo visiterà Tirana oggi e sabato, dove parteciperà al vertice sulla “piccola Schengen”.

Di fronte all’hotel in cui dovrebbe alloggiare il Presidente della Serbia, è apparso uno striscione con la scritta “Ecco che arriva un criminale di guerra, che si atteggia da benefattore”.

Scopri i principali investimenti esteri in Serbia nel 2018: clicca qui!

Secondo l’annuncio del Primo Ministro albanese Edi Rama, anche il Ministro degli esteri dell’UE Josep Borrell dovrebbe partecipare alla riunione.

Il Primo Ministro albanese, aveva precedentemente annunciato che il terzo vertice dei leader della regione si sarebbe tenuto a Durazzo, ma a causa di un terremoto che ha colpito di recente l’Albania, e in particolare Durazzo, l’incontro si terrà a Tirana. Lo stesso ha anche affermato che il vertice serve a sviluppare ulteriormente l’idea sulla cosiddetta “piccola Schengen”.

“Questa iniziativa è aperta e inclusiva e non è una novità, è solo un nuovo impegno comune e mira ad attuare ciò che è stato ripetutamente concordato e poi messo da parte”, ha sottolineato Rama.

L’iniziativa prevede che i Paesi coinvolti prendano il futuro nelle proprie mani e cooperino.

L’idea di rimuovere gli ostacoli al flusso di beni, servizi, persone e capitali è stata lanciata per primo dal Presidente Vucic, che due mesi fa ha riunito i Primi Ministri della Macedonia del Nord e dell’Albania, Zoran Zaev ed Edi Rama a Novi Sad.

In una precedente riunione tenutasi un mese fa a Ohrid era stato raggiunto l’accordo per il lancio dell’iniziativa, con l’obiettivo di migliorare il clima imprenditoriale nei Paesi coinvolti nell’iniziativa.

https://www.b92.net/info/vesti/index.php?yyyy=2019&mm=12&dd=19&nav_category=78&nav_id=1632721

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
More in Aleksandar Vucic, Edi Rama, Piccola Schengen
Vucic incontra il Ministro Amendola: l’Italia vuole accelerare i colloqui Serbia-UE

Gojkovic
Maja Gojkovic: “Le elezioni non saranno a marzo”

Close