Protesta #1su5milioni – Firmata l’iniziativa per limitare i reality show

La protesta #1su5milioni si è tenuta sabato, 22 giuggno, a Belgrado per la 29° volta.

Il raduno è iniziato con il discorso di uno degli organizzatori della protesta Srdjan Markovic, che ha parlato dello scoop della prova di matematica deli esami di terza media.

Il presidente dell’Associazione per la protezione della costituzionalità e della legalità, Savo Manojlovic, si è rivolto alle persone in piazza Terazije, davanti alla fontana.

Egli ha annunciato che dal 29 giugno, i cittadini potranno firmare l’iniziativa per l’eliminazione dei reality in trasmissione live, e che la loro trassmissione venga limitata a 3 ore, inoltre di introdurre un programma di almeno mezz’ora per i bambini.

Al raduno ha parlato anche lo studente Martin Bezinarevic, anche egli organizzatore della protesta: “Sono qui perché non sopporto più questa realtà, non voglio che mio fratello e mia sorella superino in questo modo, così vergonoso, gli esami di terza media. Siamo qui per combattere e per dire la propria opinione, e per vivere in un paese normale. Ragazzi, forse non avete ancora superato gli esami, ma ci avete inviato un messaggio chiaro, ovvero che siamo qui a marciare lungo le strade, da sei mesi, per voi e per il vostro futuro”, ha detto lo studente.

Scopri i principali investimenti esteri in Serbia nel 2018: clicca qui!

Dopo il discorso è iniziata una marcia di protesta.

Gli organizzatori hanno annunciato che davanti all’edificio di Radio Televisione Serbia(RTS) lasceranno delle fotografie di cittadini picchiati, che hanno subito violenze da parte delle autorità, e di giovani che sono stati arrestati, assieme alla domanda perché nessuno di loro ha avuto l’opportunità di parlare di ciò che hanno vissuto nel programma di servizio pubblico di RTS.

https://www.nedeljnik.rs/inicijativa-da-se-ogranici-emitovanje-rijalitija-pruzena-podrska-malim-maturantima-odrzan-jos-jedan-protest-1-od-5-miliona/?fbclid=IwAR35QAPXCzwZuFgZmFYUvJYKAMpWlEpUiNCV0ohuz1DFaLnyuF27x1VL9AA

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
Altro... cittadini, Protesta
Lecic:”Non penso che le proteste si debbano stoppare, abbiamo solo bisogno di una nuova strategia”

#1su5 milioni: Dopo sei mesi di proteste quali sono le prospettive?

Chiudi