Prossimamente a Kraljevo l’apertura dell’aeroporto civile Morava

Il contratto per l’uso dell’aeroporto “Morava” in Ladjevci, per il traffico civile e militare, è stato firmato questo venerdì a Kraljevo. La firma di questo contratto ha reso molto felice gli abitanti di Kraljevo, e ancor di più l’annuncio del presidente Aleksandar Vucic che l’aereoporto sarà aperto per il trasporto sia civile che militare già per la festività Vidovdan di quest’anno.

“Investiremo 8,4 milioni di euro per estendere la pista che dovrà essere in grado di far atterrare persino il “Boeing 737”, ha spiegato a Kraljevo il presidente Vucic.

L’aeroporto di Morava si trova a venti chilometri da Kraljevo e diventerà, dopo Belgrado e Nis, il terzo aeroporto internazionale in Serbia.

“L’apertura dell’aeroporto civile è nell’interesse di Kraljevo, così come delle città e dei comuni circostanti. Il presidente Vucic e il governo serbo stanno compiendo enormi sforzi per realizzare questo progetto di capitale. In questo modo consentiremo alla società tedesca “Leoni” e alla turca “Evrotaj”, che dopo decenni di stagnazione economica apriranno presto le loro fabbriche a Kraljevo e impiegheranno migliaia di lavoratori, di esportare i loro prodotti attraverso l’aeroporto “Morava”. Faciliteremo così anche l’esportazione della nostra grappa di prugna, di mela e di lampone all’estero”, dice il sindaco di Kraljevo Dr. Predrag Terzic.

L’aeroporto militare a Ladjevci, nella valle della Morava Occidentale, fu costruito nel 1967, e l’iniziativa formale di trasformarlo in aereoporto militare-civile è stata lanciata ancora nel 2001. I lavori di conversione sono iniziati nel 2008 e fino ad ora sono stati costruiti una nuova torre di controllo, un moderno edificio portuale per il traffico aereo civile e altre strutture di accompagnamento. È rimasto solo da estendere ed espandere la pista da 2.200 a 2.500 metri e acquisire le attrezzature.

“Questo aeroporto sarà di grande importanza per Raska, Moravica e la regione della Serbia centrale. Vogliamo che i turisti provenienti da tutto il mondo visitino la nostra città, come anche le terme di Vrnjacka Banja, le attrazioni sulla montagna Goc e Kopaonik, i monasteri di Zica e la fortezza medievale Maglic”, commenta il sindaco Terzic e aggiunge “con la costruzione dell’autostrada da Pojate a Preljina, che collegherà i corridoi 10 e 11, e con l’apertura dell’aereoporto “Morava”, Kraljevo senza dubbio diventerà ancora più attraente per i nuovi investitori stranieri e nazionali”.

http://www.novosti.rs/vesti/naslovna/ekonomija/aktuelno.239.html:779155-Poletece-sa-Morave-i-maline-i-biznis?fbclid=IwAR0LTsr73GFWw-122CmXNPxVG0wyQeW32zO5C6ueESg-PsOOcGum_yskUT4

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
More in aereoporto Morava, Aleksandar Vucic, Kraljevo
I fratelli Trifunovic per l’Associated Press: Le proteste per la Serbia sono l’ultima possibilità di uscire dagli abissi

Transparency Serbia: Annuncio insolito dell’Agenzia per la lotta alla corruzione

Close