Pronta la bozza per il nuovo Statuto della Vojvodina

Il nuovo Statuto prevede che la Regione autonoma non abbia più un Governo proprio e una capitale, ma un Consiglio direttivo e un centro amministrativo o una sede delle autorità regionali.

Il lavoro, sul quale negli ultimi mesi si è acceso un vivace dibattito pubblico, è stato portato a termine dalla preposto gruppo di lavoro del Parlamento della Vojvodina. Stando al nuovo Statuto, il Parlamento non definisce più “le politiche di base della Regione autonoma della Vojvodina” e non è “la massima autorità e il titolare del potere normativo”. Il progetto, inoltre, non prevede l’esistenza del Consiglio delle comunità nazionali: il Parlamento della Vojvodina formerà un corpo di lavoro per la parità etnica. Il gruppo di lavoro per la redazione dello statuto ha respinto la proposta per la quale il territorio della Regione non possa essere modificato senza il consenso dei cittadini in un referendum: titolari del diritto di espressione sull’autonomia regionale è assegnato ai residenti della Vojvodina, e non i suoi cittadini.

Istvan Pastor, presidente del Parlamento regionale, ha annunciato che l’assemblea si riunirà afine aprile o inizio maggio per discutere della bozza di statuto della Vojvodina ciò dovrebbe lasciare al Parlamento nazionale il tempo sufficiente per confermare lo statuto della Vojvodina entro il 6 giugno, che è la scadenza fissata dalla Corte Costituzionale quando quest’ultima, alla fine dello scorso anno, ha rigettato due terzi delle disposizioni controverse dello Statuto della Vojvodina.

(RTS, 01.04.2014)

vlada-vojvodine

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

scroll to top