Proiezioni dell’EU Cham sull’economia serba nel 2023

La Camera europea (EU Cham) ha pubblicato un rapporto completo sulle prospettive dell’economia europea, balcanica e serba per il 2023.

Secondo il rapporto, la crescita del PIL dell’Unione Europea è prevista al 2,6% nel 2022 e al 2,0% per l’anno successivo. Nel 2023, le economie più piccole faranno generalmente meglio delle altre, mentre le quattro economie più grandi mostreranno tutte una crescita inferiore all’1%.

Per quanto riguarda la Serbia, l’UE Cham prevede una crescita del PIL del 3,2%, mentre per quanto riguarda il tasso di disoccupazione, si prevede che quel tasso nell’Unione Europea scenda al 6,2% nel 2022, prima di diminuire leggermente al 6,1% nel 2023, mentre il Kosovo mantiene il tasso di disoccupazione ordinario più alto. Per quanto riguarda la Serbia, il tasso di disoccupazione nel 2023 è previsto al 9,9%, in calo rispetto al 10,2% del 2022.

Il rapporto prevede anche che l’inflazione in Serbia scenderà dal 10,2% del 2022 al 6,3% del 2023.  La disoccupazione nell’area dell’euro non crescerà significativamente nel 2023 e si attesterà al 7% (6,9% nel 2022).

EuCham è l’organizzazione indipendente, non governativa e a conduzione privata e think-tank che rappresenta il business internazionale e il suo lato etico, che lavora per il miglioramento dell’ambiente economico-sociale-statale in Europa.

Fonte: Rapporto EuCham

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top