I prodotti ad origine ed indicazione geografica protetta in Serbia

Pochi ignorano la “storia” su come gli sloveni si siano appropriati del diritto di rivendicare come proprio l’ajvar serbo. Purtroppo l’ajvar non può essere protetto come prodotto di origine geografica in quanto tale, perché il termine è generico.

Tuttavia, un certo marchio di ajvar che proviene da una specifica area geografica può esserlo. Fortunatamente, la gente di Leskovac lo ha già fatto.

Nonostante un certo marchio di ajvar sia ora protetto come prodotto originale serbo, questo è solo uno dei tre prodotti che il nostro paese è riuscito a registrare come proprio, vale a dire di comprovata origine serba: gli altri due sono il vino dolce chiamato Bermet di Sremski Karlovci e il miele del Monte Fruska Gora.

Sono stati effettuati gli studi necessari su oltre 50 altri prodotti tipici della Serbia, ma raramente ogni produttore ne è a conoscenza.

“Nel caso di prodotti come ajvar, è la sua origine geografica che garantisce alta qualità”, sostiene Stevica Markovic della Leskovac Ajvar Associazione, che ha protetto geograficamente questo prodotto.

“Al fine di proteggere l’origine geografica del prodotto, deve essere effettuato uno studio e alcune analisi”. Markovic aggiunge: “D’altra parte, quando un consumatore compra un prodotto simile, può essere certo della sua qualità perché questi prodotti non contengono additivi, conservanti o colori artificiali. Sono sottoposti ad un controllo rigoroso da parte delle società di certificazione competenti”.

In Croazia, ad esempio, anche i maggiori produttori di alimenti hanno prodotti con origine geografica protetta, mentre in Italia esistono più di 1.000 prodotti alimentari con origine geografica protetta. C’è un ottimo motivo per cui gli italiani sono così severi per questa pratica: i consumatori dei mercati più ricchi sono più inclini ad acquistare prodotti naturali di alta qualità che sopportano la denominazione di indicazione geografica protetta.

(Vecernje Novosti, 10/01/2017)

http://www.novosti.rs/vesti/naslovna/ekonomija/aktuelno.239.html:688434-Zastitili-smo-samo-tri-nasa-proizvoda

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
More in industria alimentare
budimka
Budimka, tra fallimento o riorganizzazione: cinesi in attesa di sviluppi

worldfood
WorldFood a Mosca: il successo delle aziende serbe

Close