Tre interessati alla privatizzazione di Komercijalna Banka

L’ungherese OTP Bank, una banca turca e l’imprenditore serbo Miodrag Kostic, già proprietario di due banche, sarebbero interessati all’acquisizione di Komercijalna Banka, secondo quanto apprende il quotidiano Vecernje Novosti da fonti non ufficiali.

Negli ultimi giorni la notizia della vendita della Komercijalna Banka, di cui lo Stato serbo detiene una quota del 41,7%, è stata sulla bocca di tutti. Un altro azionista della banca, la Banca europea per la ricostruzione e lo sviluppo (BERS) ha annunciato che Komercijalna Banka “sarà privatizzata molto presto”.

“Credo che tutti saranno molto sorpresi dalla velocità con cui annunceremo l’inizio della privatizzazione della Komercijalna Banka”, ha rivelato un banchiere senior presso la BERS, Aleksandra Vukosavljevic.

Immediatamente dopo la dichiarazione di Vukosavljevic, la Premier serba, Ana Brnabic, ha confermato che il governo ha avuto colloqui con la BERS e IFC (che possiede il 10% della Komercijalna Banka) e che il processo di privatizzazione potrebbe iniziare prima della fine del 2017.

Se la privatizzazione non iniziasse prima della fine del 2017, lo Stato serbo dovrebbe pagare altri due azionisti della banca circa 252 milioni di euro, secondo l’accordo del 2006. All’epoca, la BERS ha ricapitalizzato la Komercijalna Banka con 70 milioni di euro. Inoltre, IFC ha investito 40 milioni di euro in Komercijalna Banka, così come il fondo DEG (20 milioni) e il fondo svedese Svedfond (10 milioni di euro).

Nonostante questi investimenti, l’importo di 252 milioni di euro è sicuramente superiore a quello che le suddette istituzioni hanno investito nella banca fino ad oggi.

Attualmente, il tasso di borsa della banca è stimato a 30,69 miliardi di dinari e le azioni della banca sono vendute a 1.825 dinari. I consulenti di investimento con sede a Londra, Nomura International, che sono stati designati come consulenti ufficiali di privatizzazione nel mese di agosto 2015, determineranno la modalità attraverso cui la banca sarà privatizzata.

Inoltre, si prevede che la banca abbia un nuovo presidente del Consiglio d’amministrazione, dal momento che l’ultimo presidente, Alexander Picker, si è dimesso alla fine di settembre. La Banca nazionale di Serbia deve dare luce verde alla nomina del nuovo presidente di Komercijalna Banka.

(Vecernje Novosti, 11.11.2017)

http://www.novosti.rs/vesti/naslovna/ekonomija/aktuelno.239.html:695245-Tri-igraca-u-trci-za-Komercijalnu

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top