Privatizzazione aeroporto Nikola Tesla: al via la procedura

A seguito della decisione relativa alla privatizzazione dell’aeroporto Nikola Tesla, il più grande in Serbia, il Governo sta per avviare la procedura mediante la concessione dei diritti in due fasi.

Durante le prime fasi, i candidati concessionari dovranno firmare un accordo di riservatezza che vieta loro di rilasciare qualsiasi informazione relativa al processo di privatizzazione, così come presentare un’offerta non vincolante con la loro proposta di concessione.

Durante la seconda fase, i potenziali concessionari dovranno presentare offerte vincolanti in linea con il decreto che stabilisce la procedura di concessione in due fasi, adottato dal Governo serbo il 4 gennaio. Il decreto prevede che, qualora il valore stimato dell’aeroporto superasse i 50 milioni di euro, le procedure di concessione verranno effettuate in due fasi.

Solo i candidati che soddisfino le condizioni richieste da una rilevante autorità pubblica saranno ammessi a partecipare al secondo turno della concessione. La valutazione delle offerte consentirà quindi la classificazione degli offerenti.

Nel dicembre 2016, il governo serbo ha adottato la Legge sulla Gestione Aeroporti che contempla la possibilità della privatizzazione dell’aeroporto Nikola Tesla mediante concessione al fine di assicurare fondi sufficienti per il suo sviluppo e la sua utilizzazione commerciale più efficiente.

(Vecernje Novosti, 09.01.2017)

http://www.novosti.rs/vesti/naslovna/ekonomija/aktuelno.239.html:643824-Privatizacija-Tesle-u-dve-faze

Un piccolo favore

Dal 2013 il Serbian Monitor offre gratuitamente ai suoi lettori una selezione accurata delle notizie sulla Repubblica di Serbia, un impegno quotidiano che nasce dal genuino desiderio di offrire un'informazione senza distorsioni su un paese troppo spesso vittima di pregiudizi e superficialità. Da novembre 2016 questo servizio viene proposto in inglese e in italiano, con sempre più articoli originali per offrire un quadro completo sull'economia, la politica, la cultura e la società del paese balcanico. Il nostro archivio è completamente gratuito, a disposizione di chiunque voglia conoscere il paese, studiarne specifici aspetti o esserne costantemente aggiornato. Questo progetto potrà proseguire solo grazie all'aiuto dei lettori, cui chiediamo un piccolo sostegno economico per continuare a garantire un'informazione sempre più ricca di contributi originali. Se apprezzate il nostro lavoro vi invitiamo a cliccare il tasto qui sotto

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
Leggi articolo precedente:
Kustendorf Festival: 10° edizione dal 14 al 19 gennaio

Bank of China ottiene la licenza operativa in Serbia

Chiudi