Pristina assume diplomatici per invertire la rotta del dialogo con Belgrado

Pristina farà tutto quanto in suo potere per accantonare il dialogo con Belgrado, e avviare negoziati per lo status del Kosovo, e sarebbe questo il motivo alla base dell’assunzione di diplomatici: secondo quanto riportato da Sputnik News, le autorità del Kosovo hanno assunto il diplomatico finlandese Martti Ahtisaari, inviato delle Nazioni Unite in Kosovo.

Ahtisaari dovrebbe mettere insieme una squadra che, presumibilmente, dovrebbe aiutare Pristina a spingere l’UE ad esercitare pressione su Belgrado e condurre alla firma di un accordo sulla normalizzazione delle relazioni tra la Serbia e il Kosovo.

Si suppone anche che l’ex segretario di Stato Usa, Madeleine Albright, lavori come consulente per Pristina. Albright è nota per essere stata esplicitamente uno dei sostenitori dei bombardamenti NATO sulla Serbia nel 1999. Come riporta Sputnik News, le risorse finanziarie utilizzate per l’impegno di Ahtisaari e Albright deriverebbero dalla diaspora del Kosovo, e da magnati kosovari e albanesi.

“Pristina attualmente ha un problema con l’Unione europea, che sta cercando di risolvere attraverso il coinvolgimento dell’America in trattative con Belgrado. In realtà è stato Ahtisaari a proporre questa soluzione, e lui e il suo team hanno già iniziato attività di lobbying a Washington per fare pressione su Bruxelles al fine di ampliare l’ordine del giorno di negoziazione”, sostiene Sputnik. A quanto pare, i colloqui avrebbero preso una direzione completamente diversa, in contrasto con gli interessi di Pristina.

L’analista politico Dusan Janjic è del parere che Belgrado potrebbe cambiare il formato di negoziazione e coinvolgere il presidente serbo nel processo: “L’idea iniziale era che solo i presidenti di stato per negoziassero, ma Tomislav Nikolic ha deciso di lasciare che fosse il governo serbo a farlo per suo conto, o meglio, l’allora Primo Ministro Ivica Dacic. Quando il dialogo si svolge a livello di primo ministro, la dimensione politica della trattativa è ridotta al minimo, e tutto diventa tecnico”, spiega Janjic.

[widget id=”text-22″]
 
(Blic, 07.05.2017)

http://www.blic.rs/vesti/politika/pristina-u-pregovore-salje-olbrajtovu-i-ahtisarija-albanci-dali-milione-diplomatama/hc374vl

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top