Prime indiscrezioni sulla formazione del nuovo governo

Il primo nome della lista elettorale “Aleksandar Vučić – Za nasu decu”, l’attuale Ministro dell’Agricoltura Branislav Nedimović, potrebbe essere il vice primo ministro del nuovo esecutivo. E’ l’ultima indiscrezione trapelata prima dell’effettiva formazione del governo che avverrà nei giorni successivi al ritorno della delegazione serba dai colloqui con Pristina a Washington il 4 settembre e Bruxelles il 7 settembre.

Nedimović era ritenuto un serio candidato per il seggio di Primo Ministro, e questa idea si era rafforzata con la decisione di portarlo in cima alla lista dei candidati deputati con cui i progressisti si sono presentati davanti agli elettori.

Scopri quali sono stati i principali investimenti esteri in Serbia nel 2019: clicca qui!

Tuttavia, è quasi certo che Ana Brnabić manterrà la posizione più forte al potere esecutivo, quindi Nedimović sarà il suo vice, ma non è ancora noto se continuerà a guidare comunque il suo Ministero in cui ha ottenuto risultati notevoli.

Ufficiosamente, anche Zorana Mihajlović, Ministra delle Infrastrutture, dei trasporti e delle costruzioni, rimarrà nel governo, e potrebbe riappropriarsi del dipartimento energetico. L’attuale Ministero da lei coperto, che copre una vasta area, potrebbe essere diviso in due sezioni.

In quel caso, il più serio candidato per quella poltrona sarebbe Marko Blagojevic, l’attuale direttore dell’Ufficio per gli investimenti pubblici.

La presidente dell’Assemblea della Serbia, Maja Gojković, potrebbe passare al governo con la carica di Ministra della Cultura, cosa già paventata dopo le elezioni del 2016.

Sebbene non abbia mai voluto confermare che questo sia un suo desiderio, la Gojkovic ha più volte sottolineato di essere interessata a questo dipartimento; difatti ha lanciato l’iniziativa “L’arte che aspetta giustizia”, ​​al fine di trovare delle opere scomparse dalle sale del parlamento dopo la notte del 5 ottobre 2000.

Secondo informazioni non ufficiali di “Novosti”, il sindaco di Novi Sad, Miloš Vučević, sarebbe invece vicino alla posizione di Ministro della Giustizia.

Sebbene le poltrone non siano state ancora distribuite, il nuovo esecutivo includerà probabilmente gli attuali Ministro della Difesa Aleksandar Vulin, Ministro dell’Interno Nebojsa Stefanovic e Ministro della Salute Zlatibor Loncar; poi Jadranka Joksimovic (senza portafoglio per l’UE) Vanja Udovicic (sport), Zoran Djordjevic (lavoro e politiche sociali), Vladan Vukosavljević (cultura), Slavica Đukić Dejanović (politica demografica), Branko Ružić (amministrazione statale), Goran Trivan (ecologia)…

Infine se l’SPS e l’SNS continueranno il sodalizio, il capo della diplomazia Ivica Dacic e l’attuale Ministro dell’Energia Aleksandar Antic hanno buone possibilità di trovare un posto nella squadra.

https://mondo.rs/Info/Srbija/a1365771/Vlada-Srbije-sastav-Ministarstva-kandidati.html

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
More in Aleksandar Vucic, Ana Brnabic, Branislav Nedimovic, nuovo governo
teatro
Oggi l’apertura di cinema e teatri; consentite al massimo 500 persone

Vučić: “La percentuale di nuovi contagiati è estremamente buona. Mi aspetto il vaccino entro la fine dell’anno”

Close