Prima l’implementazione, poi i negoziati

Angela Merkel afferma che la prima conferenza UE con la Serbia per l’adesione potrebbe essere a gennaio,  ma solo se a dicembre venisse confermata la piena implementazione dell’accordo di Brussels.

La cancelliera ha fatto tale affermazione all’inizio del suo discorso al Bundestag, i cui membri prenderanno la decisione finale in merito. E qusta sarà la posizione della Germania domani al Consiglio europeo di domani che potrebbe votare affinché l’inizio dei colloqui per l’adesione della Serbia all’Ue venisse fissata per gennaio 2014.

Se il Consiglio europeo che si terrà a dicembre 2013 confermerà la piena e permanente attuazione degli obblighi previsti dal piano di implementazione degli accordi firmati il 26 maggio 2013 tra Serbia e Kosovo, allora si potrà tenere la conferenza di accesso, si dichiara nell’ordine del giorno del Bundestag.

La Merkel ha inoltre specificato che prima della definitiva adesione della Serbia all’UE sarà necessaria la “completa normalizzazione delle relazioni” tra Belgrado e Pristina.

Riferendo al Bundestag la cancelliera ha detto che non vi sono dubbi che si sono realizzati progressi decisivi con la firma dell’accordo di Brussels. I ministri degli esteri della UE martedì hanno deciso di rinviare al Consiglio europeo di venerdì la decisione sulla data.

Ora la “luce verde”, a dicembre la verifica

La Merkel ha confermato che vi sarà una nuova verifica a dicembre. Nei giorni scorsi vari deputati tedeschi hanno espresso lo stesso avviso. Gunter Krickbaum ha detto che la Serbia potrebbe “aspettare a lungo la data”. D’altra parte Katherine Ashton ha detto che la Serbia otterrà la data non più tardi di gennaio.

Fino alla decisione finale di venerdì, quando per il calendario serbo sarà San Vito, i vertici politici serbi continueranno gli sforzi diplomatici: Dacic a Bruxelles incontrerà la Ashton e Barroso, mentre Vucic sarà prima a Vienna e poi proseguirà per Berlino.

B92, 27.06.2013)

Share this post

scroll to top
Read previous post:
Mihajlovic: EPS non verrà privatizzata
Kirby: L’entrata nella UE richiede trasformazioni, l’economia serba deve cambiare
Close