Previste anche sospensioni per chi non indosserà le maschere a scuola

Diversi modelli sono in preparazione per l’inizio dell’anno scolastico e uno di questi prevede la frequenza regolare se la situazione epidemiologica lo consentirà. In tal caso, i bambini dovranno indossare delle maschere protettive e, se non lo faranno, potrebbero anche essere sospesi dalle attività.

Il Ministro della Pubblica Istruzione, Mladen Šarčević, ha dichiarato che da settembre la disciplina nelle scuole dovrà essere molto più rigorosa di prima, quindi allo studente sarà ricordato che deve indossare la maschera e se continuerà a toglierla durante le lezioni sarà sospeso.

Scopri quali sono stati i principali investimenti esteri in Serbia nel 2019: clicca qui!

“Approveremo norme e regolamenti speciali che si applicano in situazioni di emergenza in modo che uno studente possa essere sospeso, perché se rimuove la maschera mette in pericolo la sicurezza di altri bambini. Le misure dovranno essere rispettate”, ha detto Sarcevic.

Ha aggiunto che le scuole procureranno le maschere per gli insegnanti e il personale mentre i genitori faranno lo stesso per i propri figli. La raccomandazione del Ministro è di procurarsi maschere di cotone lavabili per bambini, adatte alla loro età.

All’inizio della prossima settimana, come annunciato, il Ministero della Pubblica Istruzione presenterà diversi modelli all’Unità di crisi in modo che il nuovo anno scolastico possa partire dal 1° settembre. Tutto dipenderà anche dalla situazione epidemiologica in Serbia durante l’autunno.

I genitori potranno scegliere l’opzione che consentirà ai loro figli di frequentare le lezioni online, da casa.

“Alcuni genitori hanno paura, ci sono anche famiglie in cui qualcuno è positivo, ci sono quelli con altre malattie, quindi hanno paura che i bambini portino a casa il virus da scuola”, ha spiegato Sarcevic.

Le prime classi della scuola primaria hanno la precedenza sulla frequenza, perché i bambini fino a 12 anni non possono rimanere a casa da soli per legge, e per motivi pedagogici l’insegnamento in presenza è importante soprattutto per gli studenti di prima elementare che sono all’inizio del percorso scolastico e necessitano di adattarsi all’ambiente.

Tutti gli studenti delle scuole elementari avranno quattro ore a scuola dal 1° settembre e le lezioni dureranno 35 minuti ciascuna. Già a ottobre, si cercherà di aumentare il numero delle lezioni per gli studenti della media.

Dalle 8.00 alle 11.00 sarà l’orario per gli studenti della prima e della seconda elementare, l’orario dalle 11.00 alle 14.00 è riservato per la terza e la quarta elementare, dalle 14.00 alle 17.00 la quinta e la prima media, e dalle 17.00 alle 20.00 la seconda e terza media.

https://www.b92.net/info/vesti/index.php?yyyy=2020&mm=08&dd=03&nav_category=12&nav_id=1714141&utm_source=prva&utm_medium=box&utm_campaign=b92_prva_vesti_sidebar

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
More in anno scolastico, maschere a scuola
Alcune novità per l’inizio del nuovo anno scolastico

Close