Forum Euromoney. Radulovic presenta le previsioni di crescita per il 2015

 Il Ministro serbo dell’economia Sasa Radulovic, in visita a Vienna per il Forum economico dell’Europa Centrale ed Orientale “EuroMoney”, ha sottolineato che se la Serbia portasse a termine l’attuazione delle riforme, nel 2015 potrebbe godere di una buona crescita economica.

“La Serbia è partita con una serie di riforme economiche molto difficili, tra le quali ci sono le modifiche della legge sul lavoro e le procedure per il rilascio dei permessi di costruzione, ma anche la produzione di un buon quadro normativo per il processo di privatizzazione”, ha affermato Radulovic durante il panel “Europa: recupero e crescita”.

Secondo quanto ha dichiarato il ministro, la Serbia è arrivata ad un punto di non ritorno, di fronte al quale non è più in grado di rimandare riforme importanti. Il Ministro ha quindi invitato il Governo ad assumersi questa responsabilità. “Credo che in Serbia il problema sia la struttura economica perché una gran parte delle imprese è di proprietà dello Stato, il quale ha investito molto in quelle che erano in perdita e che oggi hanno un serio problema di debiti. Ora abbiamo in programma di trasformare questo debito in capitale, di privatizzare queste imprese che stanno cercando di sviluppare il proprio business in maniera sana” ha spiegato Radulovic.

Erik Berkglof, l’economista principale della Banca Europea per la ricostruzione e lo sviluppo (EBRD), ha concordato con il Ministro serbo che le riforme strutturali porteranno alla crescita economica della Serbia, e che gli incentivi dovranno animare il Paese “come un fuoco fa con una lampada che non ha più potere”.

 1346686539524c10e68b2ba364460746_640x451

Share this post

scroll to top
Leggi articolo precedente:
Aumento del 26% della produzione agricola

La fabbrica Utva si prepara a produrre per Boeing e Airbus

Chiudi