Presto il nuovo direttore di EPS

In un’intervista a RTS, il direttore facente funzioni della società elettrica, Aleksandar Obradovic, ha dichiarato che al concorso per il ruolo sono stati ammessi 80 candidati. Entro fine luglio si deciderà anche  sull’aumento del prezzo della corrente.

Obradovic ha precisato che il concorso è stato bandito lo scorso anno e che esso è il più trasparente attualmente indetto in Serbia. L’attuale primo uomo di EPS ha detto di non vedere l’ora che il processo si concluda e che venga scelto il miglior candidato, perché la riorganizzazione della società non è mai stata più necessaria che in questo momento, quando “dopo l’alluvione lottiamo per tenere in piedi il sistema energetico elettrico e per diminuire i costi”. Obradovic ha ricordato che il primo progetto di riorganizzazione di EPS è stato approvato nel novembre 2012 e che da allora si è molto tentennato sulla possibilità che l’azienda diventasse una società per azioni, che venisse centralizzata, che si risparmiasse. Finalmente, ha concluso Obradovic, la questione delle aziende pubbliche è sul tappeto.

Ancora incertezza sull’aumento del prezzo dell’elettricità

Parlando del tema, Obradovic ha detto che l’aumento risolverebbe solo un terzo dei problemi e che all’interno della società non si vuole che siano i cittadini a pagare le inefficienze. “La situazione è comunque molto grave. Oltre ai danni dell’alluvione, importiamo energia elettrica. La decisione finale dipenderà da quanti soldi verranno garantiti per la copertura dei danni. Entro fine luglio sapremo se dovremo richiedere un aumento oppure no”, ha affermato Obradovic, il quale non ha nemmeno voluto confermare se il rincaro sarà del 30% come ventilato.

(b92.net, 22.07.2014)

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

scroll to top