Pop art americana in mostra a Belgrado

Una mostra dal titolo “Pop Art americana”, con le opere di Andy Warhol, Roy Lichtenstein, Robert Rauschenberg, John Campbell, James Rosenquist, e Thomas Wesselmann, è stata inaugurata presso l’Heritage House a Belgrado.

La mostra si compone di oltre un centinaio di opere originali che sono state originariamente esposte presso la galleria Visconti Fine Art di Milano.
L’Ambasciatore degli Stati Uniti in Serbia, Kyle Scott, ha ufficialmente aperto la mostra e ha affermato che gli anni ’50 e ’60 in America sono stati i periodi di grandi cambiamenti e di boom tecnologico, demografico e industriale. Di conseguenza, gli americani hanno avuto un accesso più facile ai prodotti industriali, le case sono diventate sempre più confortevoli, ognuno aveva un televisore e la cultura è diventata parte integrante della vita quotidiana.
“Questi artisti, il cui lavoro è stato esposto qui oggi, sono un prodotto di quel consumismo, così come sono un prodotto del baby boom”, ha affermato l’Ambasciatore.
Ispirato dai fumetti, il designer Roy Lichtenstein è diventato una figura di spicco nel nuovo movimento artistico e il suo lavoro ha definito la premessa della pop art attraverso la parodia. James Rosenquist era noto per i suoi dipinti collage colossali di immagini frammentarie enigmaticamente giustapposte prese in prestito in gran parte dalla pubblicità e mass media, mentre l’illustratore Tom Wesselmann è diventato famoso per i suoi collage, sculture e serigrafie in cui campeggiano figure femminili stilizzate.
Le sculture di John Chamberlain erano composte di scarti di veicoli, mentre Andy Warhol, che era stato originariamente assunto per progettare gli annunci di scarpe, ha guadagnato la fama in tutto il mondo per i suoi ritratti di personaggi famosi americani, tra cui spicca il ritratto iconico di Marilyn Monroe.
(Politika, 13.01.2018)

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
More in arte contemporanea, Belgrado
New Hotel Hilton in Belgrade
Imminente l’apertura degli Hotel Hilton e Mona Plaza a Belgrado

Magia delle luci natalizie? No… Anno nuovo, vecchi trucchi…

Close