PKS: “Quote mensili di esportazione, no al divieto completo”

La Camera di commercio serba (PKS) proporrà al governo di introdurre delle quote mensili di esportazione, come soluzione a beneficio dell’economia, degli agricoltori e dello Stato, invece di limitare completamente l’esportazione di grano, mais, farina e olio.

La proposta fa riferimento all’introduzione di un sistema di quote mensili e al rispetto dei contratti in essere con gli acquirenti esteri, che non pregiudicherebbero le esportazioni necessarie e manterrebbero la posizione dei produttori nazionali in Europa e nella regione. “L’offerta del mercato di generi alimentari di base è stabile, i produttori hanno quantità sufficienti per soddisfare i loro bisogni e non sono previste carenze”, ha affermato la “PKS” in una nota.

Dopo aver consultato i rappresentanti dell’associazione ‘Žitounija’ e ‘Žita Srbije’, è stata preparata una lettera di sostegno all’iniziativa inviata da ‘Žitounija’ al Ministero dell’agricoltura, in cui si chiede di introdurre non un divieto completo ma un sistema di quote mensili nel rispetto dei contratti in essere con l’estero, cosa che non pregiudicherebbe in grande misura le necessarie esportazioni”, si legge nel comunicato.

Se dovesse essere introdotta una sospensione completa delle esportazioni, sulla base delle informazioni ricevute dai produttori, la Camera ritiene importante limitare il divieto totale a 7-10 giorni massimo.

PKS će predložiti Vladi Srbije kvote umesto potpunog ograničenja izvoza

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top