Più del 40% dei cittadini serbi crede nelle teorie del complotto sul coronavirus

Tre quarti degli intervistati nei Balcani occidentali crede in alcune teorie del complotto riguardo al coronavirus, una percentuale molto più alta che in altre parti d’Europa, mentre in Serbia circa il 41,5% degli intervistati crede in tali teorie; sono i risultati di un sondaggio condotto dal Consiglio Atlantico di Washington e dal gruppo consultivo sulle politiche pubbliche dei Balcani in Europa.

Riferendosi ai risultati del sondaggio, “Politika” ha riferito che un cittadino su tre della Serbia ha dichiarato che non si vaccinerà contro il virus, mentre il 20% degli intervistati ha dichiarato che lo farà, cioè che probabilmente si vaccinerà.

La ricerca ha inoltre evidenziato che un gran numero di cittadini serbi ritiene che la “farmaco mafia” sia coinvolta nella diffusione del virus, circa un terzo degli intervistati ritiene che il governo cinese abbia prodotto il virus in laboratorio, cioè che il virus “sia scappato” dal laboratorio di Wuhan.

Un numero leggermente inferiore di intervistati ritiene che Bill Gates sia responsabile del virus, mentre pochi collegano la pandemia alla tecnologia 5G.

https://www.021.rs/story/Info/Srbija/263207/Istrazivanje-Vise-od-40-odsto-gradjana-Srbije-veruje-u-teorije-zavere-o-koroni.html

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top
Altro... 5G, complotto, coronavirus
KZ: Ristoranti al lavoro fino alle 20, test PCR obbligatorio in entrata, torna la scuola in presenza

Popadić: “Ci toglieremo le maschere quando saranno vaccinate abbastanza persone”

Chiudi