Pesanti costi per la Serbia per i danni al ‘Bacino Minerario Kolubara’

Il sistema energetico serbo ha subito un enorme danno dalle alluvioni. L’acqua ha sommerso le sottostazioni elettriche, le miniere e gli impianti, e si prevede che i costi raggiungeranno le centinaia di milioni di euro.

Le conseguenze di questa calamità naturale in parte saranno coperte dalle società di assicurazione; le spese più grandi, come l’irrigazione e l’estrazione degli escavatori e di alcuni trasformatori per la distribuzione sommersi, dovranno però essere coperte dallo Stato. Nei bacini di estrazione d Kolubara l’alluvione ha causato il maggiore danno: sotto l’acqua si trovano nove escavatori, di cui il più grande vale più di 30 milioni di dollari. Il valore totale di queste macchine supera 70 milioni di euro. Secondo il comunicato emesso dall’Ente nazionale per l’energia elettrica EPS, il management di questo ente pubblico, nonostante i tanti problemi di questi mesi nella realizzazione degli appalti pubblici per l’assicurazione, è riuscito a procurare le note di copertura per assicurare tutte le società pubbliche all’interno di EPS entro la chiusura della procedura della gara d’appalto. Nel comunicato viene sottolineato che alcune società hanno deciso di non seguire l’ordine dell’ufficio centrale dell’EPS, come la società RB Kolubara (Bacino Minerario Kolubara), la quale ha firmato il contratto con la Dunav Osiguranje, la quale non copre i danni delle alluvioni. Lo stesso hanno fatto le società Elektrodistribucija Beograd, le centrali idroelettriche Djerdap e Jugoistok. Al procedere secondo le istruzioni della centrale EPS, assicurando così i beni contro le alluvioni, sono state le società Centrale Termica Nikola tesla (TENT) di Obrenovac, la centrale termica Kostolac, le centrali idroelettriche dei fiumi Drina e Lim, e la società controllante JP EPS. Le società all’interno dell’EPS finora hanno presentato nove richieste per la copertura del danno al consorzio delle società di assicurazione Wiener stadtische e Uniqua, per un valore stimato di 122,1 milione di dinari. La società RB Kolubara avrebbe avuto delle polizze di assicurazione contro le alluvioni fino a marzo del 2012, dopodichè l’allora direttore Nebojsa Ceran avrebbe eliminato dalla polizza le parti riguardanti il rischio delle alluvioni.

(novimagazin.rs, 03.06.2014)

kolubara_alluvione

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top