Perché l’opposizione serba non conduce una campagna elettorale?

Le elezioni combinate di Belgrado e locali sono state indette per il 2 giugno.

Uno dei maggiori gruppi di opposizione, la Serbia contro la violenza, si è subito diviso in partiti politici che parteciperanno alle elezioni e in quelli che hanno deciso di boicottarle. Inoltre, il Movimento Kreni-Promeni di Sava Manojlović, che non ha preso parte alle elezioni di dicembre, parteciperà alle prossime elezioni come candidato indipendente.

I partiti di opposizione che hanno deciso di partecipare alle elezioni affermano di non aver ancora iniziato la campagna elettorale a causa del prolungarsi delle festività nazionali in Serbia, durante le quali l’amministrazione comunale e i notai non hanno potuto consegnare i loro biglietti elettorali. Essi fanno sapere che lanceranno la campagna elettorale subito dopo aver consegnato i biglietti dei candidati alle autorità locali, come parte del processo di registrazione elettorale.

Il ricercatore dell’Istituto per la Filosofia e la Teoria sociale, Dejan Bursać, afferma che una campagna così tiepida non è tipica del contesto locale. Ci si aspettava una campagna elettorale più forte da parte di tutti i partecipanti, aggiunge.

“Credo che non ci sia stata una campagna normale per tre motivi. Il primo è che abbiamo avuto vacanze nazionali prolungate, che sono durate praticamente dieci giorni, e gli elettori non erano molto interessati a sapere delle elezioni in quel periodo”, spiega Bursać e aggiunge: ”Il secondo motivo è che l’opposizione è sorpresa dal fatto che le elezioni locali e quelle di Belgrado si sarebbero svolte contemporaneamente il 2 giugno. In quel breve lasso di tempo, devono prima svolgere tutti i compiti amministrativi, che riguardano la formazione delle coalizioni, la consegna dei biglietti elettorali e simili. La terza ragione è che il SNS applica una tattica leggermente diversa quando si tratta di elezioni locali, che consiste nell’avvicinare direttamente gli elettori in campagne porta a porta e in contatti diretti.  Naturalmente, mi aspetto che Aleksandar Vučić si impegni anche in queste elezioni. Quindi, mi aspetto che la campagna si intensifichi nei prossimi giorni”.

(Danas, 08.05.2024)

https://www.danas.rs/vesti/politika/izbori-2024/sns-opozicija-izbori-kampanja/

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top