Pedaggio stradale: aumento del 10%

Nella sessione del 30 Dicembre 2016, il Governo serbo ha dato il via libera all’innalzamento del 10% dell’importo previsto per il pedaggio stradale.

I nuovi prezzi entreranno in vigore il 7 gennaio, alle ore 19.00, e fino alla suddetta data verranno applicati i vecchi prezzi di pedaggio, secondo quanto comunicato dall’impresa pubblica “Strade della Serbia” a mezzo stampa.

L’incremento del pedaggio è stato approvato in seguito alla richiesta di un aumento del 10% fatta da Strade della Serbia. Ora il pedaggio per il segmento autostradale Belgrado-Nis salirà ad 800 dinari, al posto dei precedenti 730 dinari. Il pedaggio per il segmento lungo in confine con la Croazia ammonterà a 375 invece che 340, mentre il pedaggio per il segmento dell’autostrada Belgrado-Novi sarà ora pari a 210 dinari.

A partire dal 1 gennaio i conducenti che utilizzano il tratto Ljig-Preljina devono anche pagare il pedaggio che si attesta attualmente a 140 dinari.

Il Ministro serbo delle Costruzioni, Trasporti e Infrastrutture, Zorana Mihajlovic, ha dichiarato, intervistata dalla Radio e Televisione della Serbia (RTS), che l’aumento del 10% del prezzo del pedaggio si è reso necessario in quanto il denaro generato in questo modo verrà re-investito nella costruzione di strade, aumentandone la qualità e la sicurezza.

“Non c’è stato un aumento del pedaggio dal 2006. Stiamo costruendo strade che dovrebbero essere più sicure e le risorse così raccolte verranno convogliate verso questo obiettivo” ha aggiunto il Ministro.

(RTS, eKapija, 03.01.2016)

http://www.rts.rs/page/stories/sr/story/13/ekonomija/2581912/poskupela-putarina-prihod-za-bolje-i-kvalitetnije-puteve.html

http://www.ekapija.com/website/sr/page/1637410/Vlada-odobrila-poskupljenje-putarine-od-10-Nove-cene-va%C5%BEe-od-7-januara

Un piccolo favore

Dal 2013 il Serbian Monitor offre gratuitamente ai suoi lettori una selezione accurata delle notizie sulla Repubblica di Serbia, un impegno quotidiano che nasce dal genuino desiderio di offrire un'informazione senza distorsioni su un paese troppo spesso vittima di pregiudizi e superficialità. Da novembre 2016 questo servizio viene proposto in inglese e in italiano, con sempre più articoli originali per offrire un quadro completo sull'economia, la politica, la cultura e la società del paese balcanico. Il nostro archivio è completamente gratuito, a disposizione di chiunque voglia conoscere il paese, studiarne specifici aspetti o esserne costantemente aggiornato. Questo progetto potrà proseguire solo grazie all'aiuto dei lettori, cui chiediamo un piccolo sostegno economico per continuare a garantire un'informazione sempre più ricca di contributi originali. Se apprezzate il nostro lavoro vi invitiamo a cliccare il tasto qui sotto

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

scroll to top