Paunovic corre a Paracin e lascia i DS?

Il vicepresidente del Partito Democratico (DS) e il sindaco di Paracin, Sasa Paunovic, si dimetterà dal suo partito e parteciperà alle elezioni locali della città, scrive “Danas”.

Fonti vicine a Paunovic dicono che non aspetterà che i DS lo espellano a causa della sua decisione di voto, la quale metterebbe il suo attuale partito in una situazione imbarazzante.

Scopri quali sono stati i principali investimenti esteri in Serbia nel 2019: clicca qui!

Paunovic è pronto per la mossa qualora i DS, decidano di approvare il boicottaggio, che vieterebbe al comitato municipale dello stesso partito di Paracin di votare alle elezioni locali. Un gran numero di membri della presidenza non ha ancora deciso come votare.

Il presidente dei DS ha recentemente affermato che sarà la presidenza del partito, invece del Comitato principale, a decidere sulla proposta del comitato di Paracin di votare nella città.

I DS, come membri dell’Alleanza “Savez za Srbiju”, hanno deciso di non candidarsi alle prossime elezioni, mentre un comitato locale guidato da Paunovic ha chiesto alle autorità del partito di esentarlo dal boicottaggio, e che la lista non stia con i DS.

Il Presidente della Repubblica, Aleksandar Vucic, ha dichiarato che deciderà sulla data delle elezioni parlamentari il 4 marzo, e che queste non saranno separate dalle elezioni locali.

Danas: Paunović izlazi na izbore u Paraćinu i napušta DS

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
More in boicottaggio, Elezioni, Paracin
Sconvolgimenti interni nei DS; idee opposte sul boicottaggio

Vucic: “Il boicottaggio è un colpo alla democrazia”

Close