Partita in Serbia la terza settimana della cucina italiana nel mondo

Con programma distribuito tra Belgrado, Novi Sad, Nis e Subotica, è partita ieri con una degustazione di prodotti dell’eccellenza alimentare italiana tenutasi all’hotel Hyatt la terza edizione della Settimana della Cucina Italiana nel mondo. 

Il tema di quest’anno è quello della “dieta mediterranea”, concetto che unisce la qualità e la salubrità degli alimenti con i territori, le tradizioni e le identità che essi rappresentano.

Il cibo italiano non è solo un elemento simbolico e sociale che contraddistingue l’italianità in tutto il globo ma un settore in costante crescita che oggi genera 220 miliardi di fatturato, pari al 13% del prodotto interno lordo nazionale, di cui 44 miliardi destinati all’export.

Il programma delle iniziative, che vanno da conferenze a cene, da “workshop didattici” a promozioni speciali nei supermercati Maxi, si può trovare su questa pagina del sito dell’Ambasciata d’Italia, dove si trova anche l’elenco dei 26 ristoranti che aderiscono all’iniziativa proponendo menù speciali a base di pietanze italiane.

La Settimana della Cucina Italiana nel mondo è organizzata in Serbia dall’Ambasciata d’Italia a Belgrado in collaborazione con l’Istituto italiano di cultura, l’Agenzia per il Commercio estero, la Camera di Commercio italo-serba, Confindustria Serbia, il Consolato onorario di Subotica con il sostegno della catena di supermercati Maxi e AgriSer.

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
Leggi articolo precedente:
Presentato il progetto di bilancio statale per il 2019

Il 72,9% delle famiglie in Serbia ha una connessione Internet

Chiudi