Un partenariato pubblico-privato per la gestione rifiuti a Belgrado

Le offerte per il contratto di partenariato pubblico-privato per il trattamento e lo smaltimento dei rifiuti urbani presso la discarica di Vinca sono state aperte dall’Assemblea della città di Belgrado giovedì 13 luglio 2017.

La città di Belgrado ha deciso di risolvere la questione della gestione dei rifiuti attraverso un PPP nel modo più ecologico e più sicuro, il che consentirebbe anche la produzione di energia rinnovabile e di energia elettrica, attraverso la decisione raggiunta dall’Assemblea della città nel luglio 2015.

L’invito pubblico per la presentazione delle offerte finali per la realizzazione dei progetti della discarica di Vinca è stato lanciato il 26 maggio 2017.

Un’offerta è stata inviata alla gara pubblica vincolante, quella del consorzio nippo-francese delle società Suez e Itochu.

Come segnalato da Beoinfo, la commissione d’appalto perverrà alla decisione relativa all’offerta entro il termine stabilito dalla legge e, se l’offerta dovesse essere accettata, verrà sottoscritta la firma del contratto PPP. Il contratto dovrà pertanto essere approvato dall’Assemblea della città di Belgrado.

In tal caso, i lavori potrebbero iniziare nella seconda metà del 2018.

Il progetto stesso comporta il risanamento e la chiusura della discarica esistente, l’utilizzo del gas di discarica per la produzione di energia, il trattamento delle fughe, la costruzione di un impianto per il trattamento dei rifiuti urbani, il riscaldamento e la cogenerazione elettrica, la costruzione di un impianto per il riciclaggio dei rifiuti edili e la costruzione di celle di discarica in linea con le norme UE.

L’importo stimato del progetto ammonta a 300 milioni di euro.

(eKapija, 14.07.2017)

http://www.ekapija.com/en/news/1818541/only-one-bid-for-vinca-french-japanese-consortium-of-suez-and-itochu-interested-in-landfill

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
More in Belgrado, gestione dei rifiuti
Beer Garden presso Ada dal 7 al 30 luglio

debito enti locali
Debito degli enti locali: Kragujevac verso il fallimento

Close