Il Parlamento serbo approva la Legge di Bilancio del 2018

Il Parlamento serbo ha approvato la Legge di bilancio per il 2018, stabilendo entrate di bilancio per 1.178 miliardi di dinari e spese per 1,27 miliardi di dinari. Il deficit fiscale pianificato per l’anno successivo è pari allo 0,6% del PIL, ovvero 28,4 miliardi di dinari, ovvero 40,7 miliardi di dinari inferiore rispetto al deficit previsto nel bilancio 2017.
Sono stati 150 i parlamentari che hanno votato a favore del disegno di Legge di bilancio, 12 hanno espresso parere contrario, e non ci sono state astensioni, mentre due deputati non hanno votato.
Il bilancio prevede inoltre un aumento del 10% delle retribuzioni del settore pubblico e un aumento del 5% delle pensioni. Oltre all’incremento degli stipendi e delle pensioni dei dipendenti pubblici, l’anno prossimo verranno investiti più soldi. Inoltre, il divieto di nuova occupazione nel settore pubblico è stato esteso fino alla fine del 2018.
Il bilancio del prossimo anno si basa sulle proiezioni secondo le quali la crescita economica, nel 2018, dovrebbe essere pari al 3,5% del PIL, con un deflatore del PIL del 2,8% e un indice dei prezzi al consumo del 2,7%. Tale proiezione della crescita del PIL, tra le altre cose, si basa anche sulla maggiore domanda aggregata attraverso l’aumento dei salari e delle pensioni, nonché sul previsto aumento degli investimenti statali.
Un totale di 128,3 miliardi di dinari vengono stanziati per investimenti di capitale: di questi, la maggior parte (54 miliardi) sarà spesa per investimenti in infrastrutture. 
Rispetto a quest’anno, gli investimenti statali nel 2018 saranno superiori del 30% e ammonteranno a 180 miliardi di dinari.
(Blic, 14.12.2017)

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top