Paesi Quint salutano il governo del Kosovo che restituisce il terreno al monastero di Visoki Dečani

I Capi Missione di Francia, Germania, Italia, Regno Unito, Stati Uniti e Unione Europea accolgono con favore ed elogiano l’azione del Governo del Kosovo per l’attuazione della decisione della Corte Costituzionale del 2016, che ha confermato la proprietà del Monastero di Visoki Decani, risalente al XIV secolo, di diversi ettari di terreno.

“Dare ordine all’Ufficio catastale centrale di registrare questi terreni al monastero di Decani e assicurare che questa azione sia stata completata è un significativo passo avanti da parte delle autorità kosovare, in linea con le sue aspirazioni europee ed euro-atlantiche”. Come abbiamo dichiarato lo scorso maggio in occasione dell’anniversario della decisione della Corte costituzionale, l’applicazione dello Stato di diritto e il rispetto dell’indipendenza della magistratura sono obblighi per tutti i governi democraticamente eletti e condizioni preliminari necessarie per l’integrazione del Kosovo nelle istituzioni europee ed euro-atlantiche”, si legge nella dichiarazione dei leader dei Paesi Quint.

Il primo ministro kosovaro, Albin Kurti, ha annunciato la notizia durante la 193esima sessione del governo kosovaro, parlando dell’adesione del Kosovo al Consiglio d’Europa.

Pur sottolineando che continua a non gradire la decisione della Corte Costituzionale, che considera “strana e ingiusta” e che non cambierà la sua posizione al riguardo, Kurti ha affermato, d’altra parte, che il governo kosovaro “non ha i mezzi per annullarla”.

“Non cambierò il mio atteggiamento nei confronti di questa decisione dannosa”, ha sottolineato.

(Blic, 14.03.2024)

https://www.blic.rs/vesti/politika/zemlje-kvinte-pozdravile-odluku-pristine-da-vrati-zemljiste-manastiru-visoki-decani/7skg3lq

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top