Ottime le previsioni del FMI per la Serbia

Serbia e Macedonia sono gli unici due Paesi dei Balcani che, secondo i dati del FMI, registreranno un calo contenuto del PIL alla fine dell’anno, rispettivamente -3% e -4%. Nuove stime aggiornate del Fondo monetario internazionale (FMI) dicono anche che il calo del PIL della Bosnia-Erzegovina sarà basso, il 5%, e che il Paese se la caverà molto meglio di altri nella regione. 

Scopri quali sono stati i principali investimenti esteri in Serbia nel 2019: clicca qui!

Le previsioni sono invece particolarmente negative per Croazia e Montenegro, che si stima registreranno un calo del PIL del 9%. Le prospettive sono un po’ più favorevoli per la Slovenia, dove il valore negativo dovrebbe essere dell’8%.

https://www.srbijadanas.com/biz/vesti/srbija-ce-imati-najmanji-pad-bdpa-u-regionu-2020-08-30

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
More in Bosnia, FMI, PIL
FMI
Il FMI valuta in modo positivo le misure economiche in Serbia durante la pandemia

Secondo le prime stime PIL serbo a -6,5%

Close