Orban: partecipiamo alla crescita economica della Serbia

Il Primo Ministro ungherese Viktor Orban ha dichiarato l’intenzione del suo paese di partecipare attivamente alla crescita economica in Serbia, e ha espresso l’interesse ad investire nelle regioni meridionali del paese balcanico.

A conclusione della sessione congiunta tra i governi di Serbia ed Ungheria tenutasi presso la città di Nis, Orban ha annunciato da parte dell’ungherese Eximbank l’apertura di un credito di circa 61 milioni di euro con l’obiettivo di sostenere gli investitori ungheresi e serbi interessati alla cooperazione economica tra i due Paesi: “attualmente l’Ungheria può essere considerata un paese di successo dal punto di vista economico. Abbiamo fonti di finanziamento che possiamo usare per sostenere investimenti serbo-ungherese comuni, e ora abbiamo cominciato a prestare attenzione alla Serbia meridionale”.

Dopo aver ricordato che il governo ungherese ha recentemente approvato lo stanziamento di 166 milioni di euro da destinare ad investimenti nella provincia serba della Vojvodina, Orban ha specificato che, qualora i 61 milioni di credito dovessero essere esauriti, verranno comunque garantiti ulteriori fondi.

Dal canto suo, il Primo Ministro serbo Aleksandar Vucic ha assicurato che il governo serbo offrirà agli investitori ungheresi condizioni che possono essere considerate come le più vantaggiose: “le relazioni politiche tra Serbia e Ungheria, come precondizione per una buona collaborazione economica, non sono mai stato migliori. Ora deve seguire l’istituzione di legami diretti tra imprenditori e aziende”, ha dichiarato Vucic in occasione del business forum tra Serbia e Ungheria.

Il Premier ha inoltre ricordato che la Serbia ha quest’anno scalato la lista Doing Business della Banca Mondiale, salendo dalla 91° posizione alla 47°, che il clima imprenditoriale è migliorato, le pratiche burocratiche snellite e quelle per il rilascio di autorizzazioni velocizzate. Inoltre, la Serbia può garantire manodopera qualificata ma poco costosa, costituita da “persone laboriose che vogliono combattere per il loro futuro”, ha sottolineato Vucic.

Al Business Forum ungherese-serbo hanno partecipato i rappresentanti di 150 piccole e medie imprese ungheresi interessate ad esplorare esplorare le opportunità di esportazione nei settori dell’agricoltura e dell’industria alimentare. Guidata dal primo ministro serbo Aleksandar Vucic, una delegazione serba di 50 rappresentanti del settore economico ha partecipato al forum. 

(b92, 21.11.2016)

http://www.b92.net/eng/news/business.php?yyyy=2016&mm=11&dd=21&nav_id=99747

Un piccolo favore

Dal 2013 il Serbian Monitor offre gratuitamente ai suoi lettori una selezione accurata delle notizie sulla Repubblica di Serbia, un impegno quotidiano che nasce dal genuino desiderio di offrire un'informazione senza distorsioni su un paese troppo spesso vittima di pregiudizi e superficialità. Da novembre 2016 questo servizio viene proposto in inglese e in italiano, con sempre più articoli originali per offrire un quadro completo sull'economia, la politica, la cultura e la società del paese balcanico. Il nostro archivio è completamente gratuito, a disposizione di chiunque voglia conoscere il paese, studiarne specifici aspetti o esserne costantemente aggiornato. Questo progetto potrà proseguire solo grazie all'aiuto dei lettori, cui chiediamo un piccolo sostegno economico per continuare a garantire un'informazione sempre più ricca di contributi originali. Se apprezzate il nostro lavoro vi invitiamo a cliccare il tasto qui sotto

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top