Ogni anno Serbia perde una città di 35.000 abitanti

Ogni anno in Serbia “scompare” una città delle dimensioni di Prijepolje o di Negotin, considerando che il numero dei cittadini diminuisce di 35.000 persone: è quanto viene comunicato dall’Istituto Nazionale della Statistica. 

Il più alto tasso di natalità nel 2015 viene registrato nei comuni di Tutin, Novi Pazar, Sjenica e nelle municipalità belgradesi Savski venac e Stari grad, mentre i comuni con il tasso più basso di natalità sono Rekovac, Knic, Golubac, Crna Trava e Nova Varos.

Il tasso più basso di mortalità nel 2015 viene registrato nei comuni Novi Pazar, Tutin, Petrovaradin, Presevo e Sjenica, mentre quello più alto si registra nei comuni Crna Trava, Gadzin Han, Babusnica e Kucevo.

Nel decennio 2005-2015, il numero dei cittadini è calato di 383.000 unità.

Sul totale di città e comuni, ammontante a 169, nel 2015 il tasso di  crescita demografica è stato positivo esclusivamente in sette comuni: Surcin, Petrovaradin, Novi Sad, Sjenica, Presevo, Novi Pazar e Tutin.

Il numero di cittadini in Serbia ammonta a 7.095.383, quello dei nati è pari a 65.657, il numero dei decessi è pari a 103.678, mentre la crescita demografica ammonta a 38.021. Il tasso di crescita demografica ammonta quindi al 5,3‰, registrando una crescita del 0,4‰ rispetto all’anno 2014.

Per quanto riguarda la capitale, Belgrado registra il valore più basso della crescita demografica, come già accaduto nel 2014. Inoltre, il maggior tasso negativo di crescita demografica è presente nelle regioni del sud e dell’est, anche se aumentato del 0,6‰ rispetto al 2014.

L’età media delle madri è 29,5 anni, mentre le madri di 25-29 anni e quelle di 30-34 anni partoriscono il maggior numero dei bambini. L’età media dei deceduti in Serbia è 74,7 anni, mentre il numero maggiore di decessi si registra tra gli anziani di 75-84 anni mouoiono di più, ed in particolare tra le donne di questa età.  

Il numero di morti violente è in leggero calo rispetto all’anno precedente e ammonta a 3.056, mentre il numero dei suicidi cala rispetto al 2014 ed ammonta a 1.064.

Secondo i dati del 2015, in Serbia ci sono registrate 103.678 morti, mentre le principali cause di morte sono malattie di apparato circolatorio e tumo ire, e in relazione a questo dati del periodo dal 2005 al 2015 dimostrano una piccola crescita dei decessi per tumore.

Queste tendenze negative erano già state registrate in Vojvodina durante gli anni ottanta, e nel resto della Serbia durante gli anni novanta durano ancora.

(RTS, 30.06.2016.)

Share this post

scroll to top
Altro... crisi demografica
Dal 2000 la Serbia ha perso un milione di persone
In Serbia una famiglia su tre ha un solo bambino

Chiudi