Oggi il ricordo del giorno più triste per i serbi nella seconda guerra mondiale

La Serbia commemora oggi la Giornata della memoria per le vittime della seconda guerra mondiale e l’81° anniversario della sparatoria di massa di civili, inclusi studenti e professori, nel Parco della Memoria di Šumarice a Kragujevac. Il massacro fu compiuto il 19, 20 e 21 ottobre 1941 e la fucilazione di 2.264 persone a Kragujevac il 21 ottobre divenne il simbolo della sofferenza di tutti. Quel giorno furono uccisi 300 studenti delle scuole superiori e decine di bambini. Il più giovane tra loro era un lustrascarpe Rom di 11 anni.

La manifestazione centrale dei festeggiamenti di ottobre, “Veliki školski čas”, si terrà oggi, 21 ottobre, vicino al monumento “Prekinut let” a Kragujevac, alle 11:00. Dopo la preghiera, verrà eseguita la poesia “Zemlja” di Enes Halilović, diretta da Petar Stanojlović, e interpretata dagli artisti drammatici Nebojša Dugalić, Rifat Rifatović, Miloš Krstović, Isidora Rajković, Avram Cvetković e Voin Vasojević. La performance teatrale sarà accompagnata dal coro della Prima e della Seconda Scuola Superiore di Kragujevac, sotto la guida della direttrice Jelena Magleševa.

La sparatoria fu una rappresaglia dovuta all’uccisione di 10 soldati tedeschi e 26 feriti sulla strada tra Kragujevac e Gornji Milanovac. Fu emesso l’ordine di sparare a 100 persone per ogni soldato tedesco ucciso e a 50 per ogni ferito. Le sparatorie iniziarono nei villaggi e successivamente continuarono anche a Kragujevac. Dopo arresti e razzie, effettuati indiscriminatamente, la popolazione fu presa in gruppo per essere fucilata. Ci sono dati diversi sul numero di persone uccise. Il curatore Staniša Brkić ha pubblicato i nomi e i dati personali di 2.796 vittime della sparatoria a Kragujevac nel libro “Ime i broj” del 2007.

Photo credits: “Mateja Beljan”

https://www.telegraf.rs/vesti/srbija/3573351-iste-su-godine-svi-bili-rodjeni-svi-umrli-u-istom-danu-secanje-na-najtuzniji-dan-srba-u-drugom-svetskom-ratu

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top