Oggi è la Giornata mondiale della contraccezione; come vanno le cose in Serbia

In Serbia, la popolazione utilizza prevalentemente metodi contraccettivi tradizionali e, a causa della loro insufficiente efficienza, spesso affronta gravidanze indesiderate e ricorre all’aborto indotto. Nella sola Belgrado nel 2021 ci sono stati 3.574 aborti anche se si stima che siano stati significativamente più numerosi, ha annunciato l’Istituto di salute pubblica a Belgrado in occasione del 26 settembre, la Giornata Mondiale della Contraccezione.

Secondo i risultati dell’indagine sanitaria sui residenti in Serbia, condotta dall’Istituto di salute pubblica  “Dr. Milan Jovanović Batut”, nel 2019 due quinti delle donne di età compresa tra i 15 e i 49 anni (40,4%) che erano sessualmente attive durante il periodo osservato hanno utilizzato uno dei contraccettivi o metodi (pillola, dispositivo intrauterino, iniezione ormonale, impianto ormonale, diaframma, schiuma o gel, preservativo femminile o maschile, sterilizzazione femminile o maschile). La percentuale di donne della stessa fascia d’età, sposate o conviventi, che hanno fatto uso di contraccettivi è stata inferiore e si è attestata al 34,8%.

Il 17,1% delle donne di età compresa tra 15 e 49 anni ha utilizzato metodi contraccettivi inaffidabili (che includono giorni infertili, rapporti interrotti, pillole del “giorno dopo”). Le donne di età compresa tra 15 e 34 anni usavano metodi contraccettivi inaffidabili molto meno spesso. Secondo i risultati della già citata ricerca, nella popolazione dei giovani dai 15 ai 19 anni, il 55,6% ha dichiarato di aver usato il preservativo durante l’ultimo rapporto sessuale. I ragazzi hanno affermato più spesso di aver usato il preservativo durante l’ultimo rapporto sessuale con un partner occasionale rispetto alle ragazze (61,0% contro 48,2%).

Osservando i dati dell’indagine sugli indicatori multipli della posizione di donne e bambini in Serbia 2019, condotta dall’Istituto di statistica della Repubblica e dall’UNICEF, tra i moderni metodi di contraccezione, vengono utilizzati più spesso i preservativi maschili (15,1%), combinati a contraccezione orale (3,0%), dispositivi intrauterini (2,6%), sterilizzazione femminile (0,6%) mentre non si usano affatto diaframma, spermicidi, contraccettivi orali progestinici, preparati, impianti e sterilizzazione maschile volontaria. Tra i metodi tradizionali prevale il metodo dei rapporti interrotti (31,4%), mentre il metodo per evitare i rapporti nei “giorni fertili” e altri “metodi naturali” è stato utilizzato dal 9,5% degli intervistati. Il 37,7% degli intervistati ha dichiarato di non aver mai utilizzato alcun metodo contraccettivo.

https://www.danas.rs/vesti/drustvo/polovina-mladih-do-19-godina-ne-koristi-kondome-koja-sve-kontraceptivna-sredstva-upotrebljavaju-gradjani-srbije/

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top