Nuovi investimenti nella zona industriale di Kula

Nella zona industriale di Kula entro la fine dell’anno, verranno aperti due nuovi stabilimenti, che offriranno posti di lavoro a 500 lavoratori.

L’arrivo degli investimenti in questo comune e l’apertura dei nuovi posti di lavoro sono stati annunciati, nei giorni scorsi, da un altro investitore straniero. Il sindaco di Kula, Velibor Milojicic, ha annunciato che a novembre inizierà con la sua attività la società italiana Calzedonia, uno dei maggiori produttori al mondo di biancheria intima. Questa azienda ha acquistato un terreno di due ettari nella zona industriale di Kula per poco più di 100.000 euro, dove ha già costruito il suo terzo stabilimento in Serbia.

La società Calzedonia ha già fabbriche “Fiorano” a Sombor e “Gordon” a Subotica. Secondi i dati del NZS (Servizo nazionale per l’Impiego) a Kula ci sono più di 4.000 disoccupati, e circa 300 di loro saranno impiegati presso l’impianto di Calzedonia, di cui l’apertura è prevista per il primo di novembre. All’apertura sarà presente anche il presidente serbo Aleksandar Vucic.

A Kula e a Feketic (comune di Mali Idjos) opera la fabbrica di calzature italiana Eurion, che impiega circa 300 lavoratori in entrambi gli stabilimenti. Euroin produce le parti superiori delle scarpe, che vengono poi inviate in Italia per la finalizzazione. Le scarpe vengono prodotte per le case di moda “Louis Vuitton”, “Balenciaga” e “Gucci”.

Vuoi aprire una società in Serbia in pochi giorni? Clicca qui!

La scorsa settimana una lettera di intenti è stata consegnata a Kula dai rappresentanti della società tedesca “Witzenmann”, che produce elementi flessibili per l’industria automobilistica. L’azienda, presente in 19 paesi, intende acquistare sei ettari di terreno per la costruzione di uno stabilimento nella zona industriale di Kula, dove riceverà i primi lavoratori all’inizio del 2020.

“Siamo pronti ad assumere 300 persone, e forse di più. I nostri lavoratori in altri paesi sono molto soddisfatti delle condizioni che offriamo, quindi speriamo che i cittadini di Kula siano motivati a lavorare”, ha dichiarato il direttore dellasocietà Witzenmann, Michael Shayb.

http://www.novosti.rs/vesti/srbija.73.html:756391-Nicu-dva-pogona-u-Kuli-najavljen-i-treci?fbclid=IwAR2IzLqSPcF7w_EukazQ678CctCFczrnPTV8accbSZ9bN6sYt1sQAlrYTkk

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top