Nuovi ambasciatori da Londra, Mosca e Berlino

Scade il mandato quadriennale anche dell’ambasciatore cinese Li Mancang ma nei circoli diplomatici si ritiene che Pechino non cambierà subito il suo rappresentante nel paese. 

Mentre è ancora in corso la ricerca di una soluzione per il Kosovo arriveranno presto nuovi ambasciatori a Belgrado.

Da Berlino arriverà il nuovo ambasciatore Tomas Schild, che prende il posto di Axel Dittman. Schild arriva dalla missione della Germania presso le Nazioni Unite.

Scade anche il mandato dell’ambasciatore britannico Dennis Keefe, ma il suo sostituto arriverà verosimilmente in autunno.

Cambio della guardia anche all’ambasciata russa, dopo sei anni di mandato di Aleksandar Cepurin (nella foto), il quale si ritirerà in pensione. Al suo posto dovrebbe arrivare Bozan Harcenko, grande esperto di questioni balcaniche e grande amico della Serbia.

Vuoi aprire una società in Serbia in pochi giorni? Clicca qui!

Harcenko è apprezzato dalla diplomazia russa anche come esperto nella risoluzioen di problemi, per cui verrà inviato da Putin nel paese dove maggiore è la pressione dell’Occidente. Harcenko è stato ambasciatore in Bosnia Erzegovina dal 2009 all’agosto 2014 e precedentemente, per lungo tempo, rappresentante della Federazione Russa nel Gruppo di Contatto e, assieme ai rappresentanti diplomatici americani eed europei, impegnato nella trojka per la soluzione della questione del Kosovo e Metohija. E’ stato anche componente della delegazione russa ai negoziati di Deyton e alla conferenza di pace della Bosnia Erzegovina di Parigi.

Ci si aspetta che Berlino e Londra inviino a Belgrado diplomatici di carriera di succeso, dato che nel prossimo futuro la soluzione della questione del Kosovo e l’adesione della Serbia all’Unione saranno al vertice delle agende diplomatiche.

Scade il mandato quadriennale anche dell’ambasciatore cinese Li Mancang ma nei circoli diplomatici si ritiene che Pechino non cambierà subito il suo rappresentante nel paese. Non si ritiene infatti produttivo cambiare ambasciatore mentre vi sono molti progetti appena avviati e Li ha lavorato ottimamamente raggiungendo importanti risultati.

Lasceranno Belgrado anche l’ambasciatrice dell’Australia Julia Feeney e l’ambasciatrice indiana Narinder Chohan.

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
More in Esteri
Balcani occidentali: la NATO pronta a fronteggiare le minacce nella regione

Boris Johnson presto in visita in Serbia

Close