Nuove misure per i viaggiatori provenienti dai Paesi africani; gli studenti in vacanza dal 31 dicembre

L’Unità di Crisi ha deciso nella seduta di ieri che gli studenti andranno in vacanza dal ​​31 dicembre al 24 gennaio, come previsto dal calendario scolastico. A causa dell’emergere di un nuovo ceppo di coronavirus, chiamato Omicron, sono state introdotte ulteriori misure per i viaggiatori provenienti dai Paesi sudafricani.

Darija Kisić Tepavčević ha precisato che le misure si riferiscono ai viaggiatori provenienti dal Sud Africa e da Malawi, Botswana, Lesotho, Namibia, Zimbabwe, sottolineando che la Serbia non ha voli diretti con quei Paesi, ma che si prenderà cura dei passeggeri che arrivano in Serbia da lì attraversando altri Paesi.

“Un test PCR verrà eseguito presso l’aeroporto stesso. Se risulta negativo, la persona deve stare in quarantena per 14 giorni, con l’obbligo di fare un altro test PCR al settimo giorno”.

Il provvedimento sull’utilizzo dei CovidPass non è stato cambiato, quindi la loro validità inizierà come finora dalle ore 20:00. “Il CovidPass ha un’influenza molto significativa sui giovani e li incoraggia a vaccinarsi. Nessuna misura nuova è stata varata sul loro uso”, ha affermato la Kisic Tepavcevic.

La stessa ha fatto appello ai cittadini affinché si vaccinino e ha detto che ad oggi la prima dose in Serbia è stata somministrata al 57% dei cittadini adulti, la seconda al 54% mentre un terzo ha fatto il nuovo richiamo.

https://rs-lat.sputniknews.com/20211201/krizni-stab-odlucio-zimski-raspust-od-31-decembra-1132091050.html

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

scroll to top