Quattro nuove miniere in Serbia: investimento di 5 mld di dollari

Le miniere di Bosilegrad e quella di Bor rappresentano i primi investimenti nel settore minerario che potrebbero produrre risultati in Serbia, dopo quasi mezzo secolo. Inoltre, sono in fase di esplorazione la cava a Jadar Loznica e la miniera di minerali di litio a Baljevac.

Si tratta delle prime quattro miniere che potrebbero essere aperte in Serbia nei prossimi cinque-sette anni, e l’investimento totale dovrebbe avere un valore di circa 5 miliardi di dollari. Gli investitori sono per lo più stranieri, ed i minerali estratti includeranno oro e litio.

La società britannica Mineco Limited ha annunciato l’apertura di una nuova miniera di piombo e zinco nei pressi di Bosilegrad: le esplorazioni nell’area del quartiere Pcinja sono state avviate dalla società, in collaborazione con i suoi partner, nel 2010. Le esplorazioni iniziali avevano mostrato che non vi era abbastanza ore per aprire la miniera: “lo studio è stato autorizzato per 1.700.000 tonnellate di minerale, e si è scoperto che la zona è ricca di piombo-zinco con la presenza di rame. L’apertura della miniera, se tutto dovesse procedere secondo i piani, dovrebbe avvenire nel 2018”.

Per quanto riguarda il sito minerario Bor, 65 milioni di tonnellate di minerale con un’alta concentrazione di rame (2,6% per tonnellate) e una concentrazione di 1,5 grammi di oro, sono stati scoperti in Cukaru Peki. È stato stimato che il sito potrebbe produrre 1,7 milioni di tonnellate di rame e 98 tonnellate d’oro, ed il 2022 è stato indicato come termine ultimo per l’apertura di questa miniera.

Nel caso dei pozzi locali la situazione è diversa, in quanto la maggior parte delle miniere si trovano in una situazione finanziaria negativa. Una delle più antiche miniere del paese si trova ad affrontare la cessazione delle attività e eue miniere, Vrška Cuka e Bogovina, saranno le primi di un totale di quattro miniere di Resavica ad essere chiuse, molto probabilmente nel 2017. L’elenco contiene anche Jasenovac e Ibar Mines.

(EKapija, Vecernje Novosti, 12.12. 2012)

http://www.ekapija.com/website/en/page/1619487/Serbia-getting-four-new-mines-Investments-in-exploitation-USD-5-billion
http://www.novosti.rs/vesti/naslovna/ekonomija/aktuelno.239.html:639364-Srbija-dobija-4-nova-rudnika

Un piccolo favore

Dal 2013 il Serbian Monitor offre gratuitamente ai suoi lettori una selezione accurata delle notizie sulla Repubblica di Serbia, un impegno quotidiano che nasce dal genuino desiderio di offrire un'informazione senza distorsioni su un paese troppo spesso vittima di pregiudizi e superficialità. Da novembre 2016 questo servizio viene proposto in inglese e in italiano, con sempre più articoli originali per offrire un quadro completo sull'economia, la politica, la cultura e la società del paese balcanico. Il nostro archivio è completamente gratuito, a disposizione di chiunque voglia conoscere il paese, studiarne specifici aspetti o esserne costantemente aggiornato. Questo progetto potrà proseguire solo grazie all'aiuto dei lettori, cui chiediamo un piccolo sostegno economico per continuare a garantire un'informazione sempre più ricca di contributi originali. Se apprezzate il nostro lavoro vi invitiamo a cliccare il tasto qui sotto

This post is also available in: English

Share this post

One Reply to “Quattro nuove miniere in Serbia: investimento di 5 mld di dollari”

  1. Hannah Montcolly ha detto:

    Well no wonder Tony Blair was so keen to get in there alongside Clinton what is the blood of so many Innocents when there is so much at stake…..lithium mines and British companies….stinks to high heaven….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top