Nuove difficoltà in arrivo per chi viaggia o rientra in Serbia?

È difficile, in un momento in cui la pandemia ancora non accenna a rallentare, che qualcuno viaggi, ma c’è sicuramente chi, per motivi di lavoro o privati, ha bisogno di uscire dai confini della Serbia. Al momento non sembra un compito facile.

A differenza della Serbia, che è quasi completamente aperta a tutto il mondo, poiché per l’ingresso in Serbia è necessario un test PCR negativo solo per chi proviene da Croazia, Bulgaria e Romania, per i cittadini con passaporto serbo è molto più difficile viaggiare all’estero.

Scopri quali sono stati i principali investimenti esteri in Serbia nel 2019: clicca qui!

È vero anche che negli ultimi giorni si è riflettuto molto sull’introduzione di un test PCR obbligatorio per tutti coloro che arrivano nel Paese balcanico, siano essi cittadini serbi o stranieri.

Da quest’estate la Serbia è nella lista rossa dell’Unione europea, cosa che non è cambiata nemmeno quando c’era quasi il minor numero di contagiati ogni 100.000 cittadini dell’intero Vecchio Continente.

Al momento, secondo i dati del Ministero degli Affari Esteri, i cittadini della Serbia possono viaggiare in 15 Paesi in tutto il mondo senza dover presentare il test PCR obbligatorio o fare l’eventuale quarantena.

Alcuni di questi Stati richiedono il visto, alcuni richiedono una semplice visita medica, alcuni richiedono l’assicurazione sanitaria obbligatoria e alcuni solo una domanda con le informazioni complete sul luogo e sul motivo del soggiorno. Per alcuni nemmeno quello.

Pertanto, i cittadini serbi possono viaggiare senza problemi in Paesi vicini come Bosnia, Albania, Bulgaria o Macedonia del Nord senza alcun test, ma anche verso destinazioni molto più esotiche come Turchia, Brasile, Giamaica, Colombia, Costa Rica, Messico, Oman, Palau, Pakistan, Sudan e Repubblica Centrafricana.

https://www.blic.rs/vesti/beograd/srbija-razmislja-o-novim-merama-za-one-koji-dolaze-iz-inostranstva-a-nasi-gradani/c8klv9w

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
Altro... pandemia, quarantena, test PCR
produzione industriale
L’economia serba sta combattendo il COVID-19 meglio degli altri Paesi della regione

A Novi Sad torna la situazione di emergenza

Chiudi