Nuova regola per l’ingresso nei Paesi dell’UE: i cittadini serbi dovranno pagare 7 euro

Dal prossimo anno, i cittadini della Serbia, così come i cittadini del Montenegro e della Bosnia-Erzegovina, dovranno pagare 7 euro se vogliono entrare nei Paesi dell’UE. Tutti dovranno compilare un modulo online e pagare una tariffa una tantum, che si applicherà a chiunque abbia più di 18 anni e meno di 70 anni.

La presentazione delle domande è richiesta per tutti i viaggi di durata inferiore a 90 giorni, che includono viaggi turistici, di lavoro, medici e transito attraverso i Paesi dell’UE. Il sistema ETIAS si applica ai viaggi con tutti i mezzi di trasporto, terrestri, aerei o marittimi.

Nella maggior parte dei casi, entro pochi minuti dalla presentazione della domanda verrà rilasciato un permesso di viaggio senza il quale non sarà possibile entrare nei Paesi dell’UE e raramente, a causa di ulteriori verifiche dei permessi, si dovrà attendere fino a 30 giorni. Il richiedente può presentare ricorso se viene respinta la domanda.

Il sistema europeo di informazioni sui viaggi sarà applicato a tutti i valichi di frontiera dei Paesi dell’UE con i Paesi vicini.

https://www.021.rs/story/Info/Srbija/303598/Novo-pravilo-za-ulazak-u-EU-Gradjani-Srbije-ce-morati-da-plate-sedam-evra.html

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

scroll to top