Nuova festa nel calendario: la Giornata dell’unità serba (15 settembre)

In futuro, la Serbia e la Republika Srpska (RS) di Bosnia, celebreranno una festa comune, il 15 settembre, che sarà contrassegnata come la Giornata dell’unità serba, della libertà e della bandiera nazionale. Lo ha annunciato ieri il Presidente della Serbia, Aleksandar Vučić.

“Abbiamo preso una decisione che implementeremo. La data che proporremo ai nostri organi è il 15 settembre, il giorno in cui il Fronte di Salonicco fu sfondato”, ha detto Vucic in una conferenza stampa congiunta dopo l’incontro dei vertici statali con i rappresentanti politici della RS.

Scopri quali sono stati i principali investimenti esteri in Serbia nel 2019: clicca qui!

Come detto, sarebbe un giorno da festeggiare congiuntamente in RS, Serbia e in tutte le comunità serbe del mondo, dove i serbi, senza dar fastidio a nessuno e senza fare nulla contro nessuno, dimostrerebbero che sono una nazione sola, e che un dolore, così come il successo di alcuni, sono sempre il dolore e la gioia di tutti.

“Nessuno sarà mai in grado di distruggere l’unità del popolo serbo”, ha detto Vucic, aggiungendo che negli anni precedenti anche quando non si pensava allo stesso modo nei due lati della Drina, una brutta parola non si è mai sentita e le porte sono rimaste aperte per tutti.

Il Presidente ha aggiunto che questa sarà un’opportunità per ottenere migliori risultati politici ed economici e per essere più vicini gli uni agli altri, senza violare alcun atto legale o altro.

Vučić ha concluso che è importante proteggere la Serbia e la RS da rischi, minacce e pericoli.

Dobijamo JOŠ JEDAN praznik – Dan SRPSKOG JEDINSTVA i slavićemo sa RS

 

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
More in Aleksandar Vucic, Giornata dell'unità serba, RS, Salonicco 15 settembre
Prime indiscrezioni sulla formazione del nuovo governo

Vučić: “La percentuale di nuovi contagiati è estremamente buona. Mi aspetto il vaccino entro la fine dell’anno”

Close