Novi Sad pensa a dei sussidi per l’acquisto di biciclette

A Novi Sad, l’amministrazione comunale per la protezione ambientale sarà responsabile dell’assegnazione di sussidi per l’acquisto di biciclette, riferisce “portal 021”. Ufficiosamente, le domande per queste sovvenzioni saranno basate sul principio del “chi prima arriva” via e-mail, e verranno stanziati otto milioni di dinari.

L’amministrazione comunale di Novi Sad ha preparato una versione funzionante del regolamento per l’assegnazione delle sovvenzioni e, come si afferma, ci saranno alcune modifiche e aggiunte perché il capoluogo della Vojvodina è il primo in Serbia a stanziare questo tipo di sovvenzione ai cittadini.

Si afferma che si tratta di soldi dal fondo di bilancio per la protezione ambientale, quindi l’amministrazione competente non può distribuire autonomamente e direttamente denaro ai cittadini.

Pertanto, come specificato, deve essere indetto un concorso e il denaro deve trasferito all’associazione selezionata, che sarà poi incaricata dell’intera procedura e riceverà l’apposito compenso.

Ciò che non è definito nella versione funzionante del regolamento è la questione del conflitto di interessi, ovvero come garantire che chi vende biciclette non ottenga i fondi e possa, ad esempio, garantirsi più introiti applicando tale iniziativa.

L’associazione a cui sarà affidato il compito di erogare i sussidi dovrà essere iscritta e occuparsi di tutela ambientale e/o cicloturistica, e potrà rivolgersi a più associazioni che svolgeranno insieme tale compito.

https://novaekonomija.rs/vesti-iz-zemlje/novi-sad-planira-subvencije-za-kupovinu-bicikala

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top
Altro... biciclette, Novi Sad, protezione ambientale
La giapponese “Nidec” ha deciso di investire a Novi Sad

“AutosTop” e “Continental” pronte per la produzione in Serbia

Chiudi