Novi Sad firma un memorandum di intesa con la Lear

Il Sindaco di Novi Sad Milos Vucevic ha comunicato che giovedì è stato firmato un memorandum di intesa con l’azienda americana di componentistica per automobili Lear, la quale ha manifestato l’interesse a investire nel capoluogo della Vojvodina. Il documento non verrà reso pubblico per desiderio dell’azienda americana, ma in sostanza contiene l’impegno ad aprire una fabbrica per almeno 2.000 posti di lavoro.

“Spero che per la fine di dicembre completeremo con successo i negoziati sul contratto, poiché vi sono vari contratti, quello con il Governo, attraverso la SIEPA, per il sostegno all’apertura dei posti di lavor, e quello con la città di Novi Sad che darà da parte sua gli incentivi per l’occupazione, assieme a misure di supporto per l’urbanizzazione dell’area e per i capannoni che l’azianda dovrà realizzare”; ha detto Vucevic, aggiungendo che anche un’altra azianda americana del settore, la Delphi, ha affittato un capannone a Novi Sad e ha mandato gli assunti in Romania a fare formazione nel mentre negozia l’acquisizione di un complesso industriale in città.

“La città non è mai stata così vicina ad acquisire un investitore così grande nel campo manifatturiero ma le negoziazioni sono complesse e per questo non capisco certe posizioni politiche che potrebbero condizionarne il buon fine. Si tratta del più grande investimento in città degli ultimi trent’anni con la conseguente apertura di migliaia di posti di lavoro”, ha rimarcato il Sindaco.

La Lear produce tappezzeria e cavi per auto e opera in 34 paesi con 132.000 dipendenti.

(Danas, 04.12.2015)

Share this post

scroll to top
More in industria automobilistica
La tedesca “Leoni” ha aperto la terza fabbrica a Nis: 21 milioni investiti, 1700 nuovi posti di lavoro

Il recupero della produzione industriale sempre più forte
Close