Non c’è ancora l’accordo sul salario minimo per il 2022

La Premier della Serbia, Ana Brnabić, ha dichiarato che lo stipendio minimo in Serbia dal 2022 sarà di 35.012 dinari (298 euro), che, come ha affermato, è un aumento del 9,4% rispetto al 2021, quando ammontava a 32.000 dinari (272 euro).

Dopo la seduta del Consiglio economico e sociale, in cui non è stato raggiunto alcun accordo con i sindacati che chiedevano un aumento maggiore, la Brnabic ha dichiarato che il salario minimo dal 2022 coprirà l’89% del paniere di consumo minimo, che ammonta a 39.000 dinari (circa 332 euro).

La Premier ha affermato di comprendere i sindacati che sono insoddisfatti di questo, “perché non va bene parlare della necessità che il paniere di consumo minimo venga coperto interamente dal salario minimo”. Secondo lei, se continua così, alla fine del 2023 il governo deciderà che dal 1° gennaio 2024 il salario minimo coprirà il paniere minimo.

Il presidente della Federazione dei sindacati indipendenti della Serbia (SSSS), Ljubisav Orbović, ha affermato che il sindacato non può accettare questa proposta: “Fino a quando non sarà pari al paniere di consumo minimo, non voteremo sì”, ha sottolineato Orbović.

Anche il presidente dei sindacati uniti “Nezavisnost”, Zoran Stojiljković, ha detto che loro stanno cercando ciò che è stato concordato tre anni fa, e cioè che il salario minimo copra il paniere minimo dei consumatori e ha aggiunto che il governo non è riuscito a convincere il sindacato che l’aumento non poteva essere da 32.000 a 39.000 dinari per coprire almeno i costi del paniere.

https://www.slobodnaevropa.org/a/srbija-minimalna-zarada-povecanje/31440635.html

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

scroll to top