Nis cerca investitori indiani

Il sindaco di Nis, Zoran Perisic, e l’ambasciatrice indiana, Narinder Cauhan, hanno annunciato concreti passi nella collaborazione nei campi dell’economia, della scienza, dell’educazione e della cultura.

All’indomani dell’annuncio del dietrofront dell’italiana Dytech (che ha rinunciato al proprio investimento nella città), Perisic ha detto di aver ricevuto l’invito a far parte della delgazione serba che nella seconda metà di gennaio visiterà l’India in occasione di un forum di investimento, quando il Paese balcanico presenterà alle compagnie indiane il proprio potenziale e i vantaggi per gli investimenti. Il sindaco ha detto che Nis ha iniziato la costruzione di un parco tecnologico, mentre l’India possiede già una solida esperienza in questo campo e nel settore delle tecnologie IT; Perisic ha anche annunciato l’arrivo di studenti indiani che frequenteranno le Facoltà di Medicina, Odontoiatria e Farmacia a Nis. Nella seconda metà di novembre di quest’anno la città organizzerà anche la manifestazione “Giorni della cultura indiana”. Da parte sua, l’ambasciatrice indiana ha detto che i due Paesi hanno una consolidata collaborazione e accordi sottoscritti nei campi del commercio e dell’agricoltura.

(Tanjug, 24.10.2013)

india serbia

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

scroll to top