Nikolic ancora nella villa presidenziale, a spese dei contribuenti

Invece di abbandonare la residenza presidenziale nella quale non ha più il diritto di rimanere, Tomislav Nikolic vive ancora nella villa presidenziale ad Uzicka Street, 23. Oltre a ciò, la villa sarà rinnovata a spese dei contribuenti serbi.

La Direzione degli Affari comuni delle autorità statali ha lanciato un bando il 23 settembre di quest’anno, alla ricerca di un appaltatore per i lavori di sistemazione del tetto e degli interni della guest house della villa presidenziale in cui la famiglia di Nikolic ancora risiede. In altre parole, il palazzo sta per essere preparato alla stagione fredda.

Tutto questo sarà realizzato con i soldi dei contribuenti e l’intera ristrutturazione costerà circa 3 milioni di dinari. L’importo potrebbe non essere grande, ma è un peccato che un ex presidente goda ancora di privilegi di alloggio gratuito a spese dei contribuenti, nonostante possieda un appartamento di lusso a Nuova Belgrado, per il quale ha pagato 590.000 euro.

Oltre a Tomislav Nikolic, anche la moglie Dragica e la suocera Milka vivono in villa.

Un’altra spesa che figura a carico del bilancio serbo è quella per la prova batteriologica dell’acqua della piscina nella villa, che è stata pagata 378.000 dinari.

Un’altra prova che l’ex presidente non intende spostarsi è la cancellazione della gara per l’acquisto di scatole di cartone di 550.000 dinari necessarie per confezionare le sue cose personali prima di spostarsi.

“Quest’anno, circa 7 milioni di dinari saranno spesi per vari lavori sulla villa. Inoltre, i costi mensili di mantenimento di questa casa di 800 metri quadrati non sono trascurabili. Sono stimati nella regione di 5.000 euro e questo è anche qualcosa che è coperto dai soldi dei contribuenti”, sostiene la fonte del quotidiano Blic.

“La villa è destinata solo al presidente serbo, quindi è estremamente illogico per un ex presidente vivere lì. Inoltre, non è chiaro perché i costi associati alla permanenza di Nikolic gravino sul bilancio serbo considerando che il decreto sulla proprietà immobiliare, utilizzato dai funzionari serbi, stabilisce che la casa in Uzicka Street dovrebbe essere usata “esclusivamente come residenza del Presidente della Repubblica”, senza possibilità giuridica per l’uso da parte di qualsiasi altra persona o organismo”, puntualizza la fonte.

(Blic, 01.10.2017)

http://www.blic.rs/vesti/politika/prvo-smo-mu-popravili-bazen-a-sada-umesto-iseljenja-tomislav-nikolic-dobice-milionsko/h577wzx

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top