Nikolic: “La Serbia supporto della Cina in Europa”

Durante il colloquio con il presidente della China Balkan Investment Corporation, il presidente serbo Tomislav Nikolic ha detto che la disponibilità della Cina ad investire in Serbia e a sostenerne lo sviluppo economico è la conferma di un’amicizia vera.

“La Serbia vuole essere un sostegno della Cina nell’Europa e la collaborazione che abbiamo iniziato sarà un ponte per un miglior futuro di ambedue popoli”, ha detto presidente Nikolic.

Nikolic ha indicato che gli investimenti cinesi nelle infrastruttura serba sono importanti, però l’investimento più importante è quello nei prodotti frutto di collaborazione che si esporteranno nei vari mercati con i quali la Serbia ha stipulato accordi sul libero scambio,.

“La Serbia ha risorse naturali, un’ottima posizione geografica, una forza di lavoro ben qualificata e diligente, nonchè una potenzialità preziosa per lo sviluppo di tutti i settori”, ha detto Nikolic aggiungendo che il secolo passato è stato purtroppo segnato dalle guerre il che ha degradato la Serbia e diminuto la sua populazione. “Il nostro futuro è collaborazione e lavoro. Appreziamo molto la disponibilità della Cina ad aiutarci a migliorare la nostra economia”, ha detto il presidente serbo.

Nikolic ha indicato che le potenzialità della Serbia per gli investitori sono la produzione alimentare, il settore energetico, l’agricultura, le tecnologie informatiche e servizi. 

Il presidente dellaChina Balkan Investment Corporation ha detto che in Cina il primo pensiero all’Europa è la Serbia. Egli ha mostrato l’intenzione da parte dei cinesi di investire in vari settori, dalle finanze, infrastruttura e energia fino a media e cultura in Serbia.

“Per noi è molto più importante la fiducia e la sincerità che l’interesse economico. Questo abbiamo riconosciuto nel popolo serbo”, ha detto il presidente di questa società cinese.

China Balkan Investiment è l’azienda collegata alle istituzioni statali della Repubblica Popolare Cinese e alle maggiori aziende cinesi. Di solito arriva prima nei nuovi mercati importanti per la Cina e prepara il terreno per grandi investimenti. Questa azienda appartiene a un gruppo delle 10 maggiori imprese in Cina con fatturato annuale di 35 miliardi di dollari. Hanno deciso di diversificare le sue attività e rafforzare gli investimenti in attività non-core in economie stabili. 

(Politika, 13.04.2016)

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top
Altro... Cina, investimenti, investimenti esteri
Le sovvenzioni statali si ripagano?

Nel 2016 attesi 140 milioni di investimenti nelle zone franche

Chiudi